Final Four di Coppa Italia per la Sir Safety a Bari, in palio la finalissima

Domani Bernardi dovrebbe optare per i consueti sette con De Cecco ed Atanasijevic in diagonale, Podrascanin ed Anzani centrali, Zaytsev e Russell schiacciatori e Colaci libero

 
Chiama o scrivi in redazione


Final Four di Coppa Italia per la Sir Safety a Bari, in palio la finalissima

Final Four di Coppa Italia per la Sir Safety a Bari, in palio la finalissima

PERUGIA – Tutto pronto a Bari per l’inizio della Final Four di Coppa Italia. Scatta domani la due giorni del PalaFlorio che assegna l’ambito trofeo e che vedrà in scena nel sabato pugliese le due semifinali. Aprono le danze Cucine Lube Civitanova ed Azimut Modena in campo sul taraflex tricolore alle ore 15:30. A seguire tutti al fianco della Sir Safety Conad Perugia che affronta (si comincia alle ore 18:00) la Diatec Trentino!

In palio un posto per la finalissima di domenica che Perugia cerca dopo quattro stagioni. Potrà farlo con il supporto “live” della marea bianca dei Sirmaniaci, in gran numero domani pomeriggio al PalaFlorio, e con quello da casa di tutto il popolo perugino delle schiacciate che potrà vedere il match in diretta tv su Raisport HD o collegarsi dalle ore 17 circa su Tef Channel, televisione ufficiale della Sir Safety Conad Perugia, che proporrà un ricco intrattenimento con collegamenti in diretta dal PalaFlorio pre e post gara.

Sono a Bari da ieri sera i Block Devils. Tutti a disposizione di Lorenzo Bernardi e del suo staff i ragazzi che oggi svolgeranno una seduta tecnica nell’impianto pugliese e poi domattina l’ultima rifinitura. La squadra è determinata e concentrata sull’obiettivo, conscia delle altissime difficoltà della manifestazione e consapevole al tempo stesso delle sue qualità.

Domani Bernardi dovrebbe optare per i consueti sette con De Cecco ed Atanasijevic in diagonale, Podrascanin ed Anzani centrali, Zaytsev e Russell schiacciatori e Colaci libero.

Trento di coach Lorenzetti dovrebbe rispondere con la diagonale tutta azzurra Giannelli-Vettori, con Zingel ed Eder Carbonera centrali, con il capitano Lanza e Kovacevic martelli e con Chiappa libero. Incontro sulla carta equilibrato e spettacolare perché entrambe le formazioni fanno della loro fase break il punto di forza. Per Perugia sarà fondamentale trovare continuità al servizio e lavorare bene a muro in particolare sulle traiettorie offensive di Vettori e sui colpi di genio di Kovacevic. Poi evidentemente ci vorranno cuore, voglia di non far cadere il pallone ed ardore agonistico. Per portare Perugia all’atto finale!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*