Antivigilia di Superlega per la Sir Safety Conad Perugia

i Block Devils al lavoro in vista di gara 2 dei quarti di finale in programma domenica pomeriggio a Ravenna

Antivigilia di Superlega per la Sir Safety Conad Perugia
Lorenzo BERNARDI [Allenatore] e Gino SIRCI

Antivigilia di Superlega per la Sir Safety Conad Perugia

PERUGIA – Antivigilia di Superlega per la Sir Safety Conad Perugia! Antivigilia di playoff per la precisione con i Block Devils al lavoro in vista di gara 2 dei quarti di finale in programma domenica pomeriggio a Ravenna. Allenamento tecnico oggi e domani pomeriggio a Pian di Massiano per i ragazzi del presidente Sirci, poi partenza per la Romagna e domenica mattina ultima rifinitura al Pala De Andrè. Memore delle fatiche di gara 1, ma al tempo stesso con alle spalle la grande prova di Ankara in Champions, lavora a testa bassa la formazione di Lorenzo Bernardi tra le quattro mura del PalaEvangelisti.

Lavoro tecnico, in particolare al servizio e nella correlazione muro-difesa, e lavoro tattico per i bianconeri con lo studio delle traiettorie e della distribuzione offensiva della Bunge. È un match molto importante per Perugia che, in caso di vittoria, staccherebbe il pass per la semifinale scudetto (sarebbe la quinta consecutiva per la società del presidente Sirci) e potrebbe poi focalizzare l’attenzione sul ritorno dei Playoff 12 di Champions di mercoledì 21 marzo contro Ankara.

Match ovviamente molto importante anche per la Bunge Ravenna che gioca per rimanere viva in questi playoff e per riscattarsi dalla sconfitta casalinga subita in settimana nella semifinale di andata della Challenge Cup per opera del Maliye Piyango Ankara. Coach Soli non dovrebbe operare cambi domenica rispetto a gara 1 e quindi i Block Devils sanno che dovranno affrontare una formazione andrà a mille in battuta, che difenderà tantissimo e che avrà nella coppia Buchegger-Marechal i principali terminali offensivi.

Per questo ci vorrà grande pazienza, grande attenzione e grande concentrazione per tenere botta dal punto di vista mentale e tecnico e far valere le grandi qualità individuali e di squadra a disposizione della Sir. A dar manforte sugli spalti, come ormai consuetudine, i Sirmaniaci. In duecento circa raggiungeranno la vicina Ravenna per spingere i propri beniamini e raggiungere tutti insieme la semifinale scudetto!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*