Alessandro Nesta, dopo vittoria Perugia su Cremonese, giocatori bravissimi

Alessandro Nesta, dopo vittoria Perugia su Cremonese, giocatori bravissimi
Alessandro Nesta

Alessandro Nesta, dopo vittoria Perugia su Cremonese, giocatori bravissimi

«Oggi era l’ultima partita e vincere era tropo importante, oggi dovevamo vincere e lo abbiamo fatto. Una gran partita, in casa contro una squadra forte. Siamo riusciti a concretizzare anche se ci siamo un po’ complicati la strada anche oggi», sono le parole di Mister Alessandro Nesta, appena arrivato in sala stampa al Renato Curi, subito dopo la vittoria con la Cremonese. Risultato finale, come ampiamente riportato nel servizio di Elio Clero Bertoldi, 3 a 1.

Leggi anche – Calcio, Perugia torna a gustare il sapore della vittoria 3-1 con la Cremonese

«Quando parlo bene della mia squadra e dei miei giocatori – ha detto ancora il Mister – è quando sono convinto che no si potesse chiedere di più ai giocatori, ora non so cosa ci aspetterà, ma quello che dovevamo fare lo abbiamo fatto».

E’ soddisfatto il Campione del mondo 2006, soddisfatto del carattere dimostrato dal Perugia, dalla serietà e dall’impegno.

«Se non andremo a fare i play off – aggiunge – ci sarà mancato qualche cosa. Dovremo fare una grande critica, io per primo a me stesso. Sono un allenatore giovane – ha detto ai giornalisti – che deve ancora cresce e che quest’anno ha messo in mostra un tipo di calcio che magari non funziona, lo metto in discussione, e spero di migliorare in quello che devo migliorare».

Nesta pensa a parlare più dei giocatori, dice e ripete che sono stati bravi, “…per me bravissimi…e hanno fatto quello che dovevano fare

Nesta darà solo un giorno libero ai giocatori, perché il messaggio che deve passare è che “siamo ancora in pole position“. «Noi abbiamo fatto questo campionato – ha detto ancora ai giornalisti intervenuti alla conferenza dopo partita – e dobbiamo, ora, essere pronti a poter cogliere l’occasione». 

Il Mister è anche un po’ fatalista e dice chese non saremo noi, faremo una bella cena e poi andremo in vacanza“. E’ sorridente Nesta fino quando non gli viene chiesto se può sciogliere la riserva sul suo futuro. Risponde, secco e serio, «no, devo ancora parlare con la società, metteremo, nel caso, in campo, le nostre idee per migliorare sempre il Perugia…vediamo…vediamo…».

Il rammarico di Nesta, nel giorno in cui il Grifo torna a vincere, è proprio quella di aver atteso sette partite prima di poter tornare a vincerne una, ma, nel complesso, la stagione lo lascia molto soddisfatto.

Rassegna stampa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*