Zoom: utile scende a 45,7 mln di dollari nel secondo trimestre 

Il servizio di videoconferenza ha annunciato gli ultimi dati relativi al secondo trimestre

Zoom: utile scende a 45,7 mln di dollari nel secondo trimestre 

Zoom: utile scende a 45,7 mln di dollari nel secondo trimestre 

Zoom sta registrando una crescita più lenta dopo il boom iniziale indotto dalla pandemia, con un aumento dell’8% su base annua a poco meno di 1,1 miliardi di dollari nell’ultimo trimestre. Il servizio di videoconferenza ha annunciato gli ultimi dati relativi al secondo trimestre fiscale fino alla fine di luglio dopo la chiusura della borsa statunitense lunedì. L’utile è sceso a 45,7 milioni di dollari dai 316,9 milioni di un anno fa. Uno dei motivi citati è stato il significativo aumento delle spese di marketing.

Zoom è stato originariamente sviluppato per uso aziendale

Zoom è stato originariamente sviluppato per uso aziendale, ma è diventato improvvisamente un prodotto per il mercato di massa durante la pandemia di coronavirus, quando sono entrati in vigore in tutto il mondo gli ordini di rimanere a casa. Le aziende si sono rivolte al software per mantenere in funzione gli uffici domestici e i consumatori lo hanno utilizzato per altri scopi, tra cui la comunicazione familiare e le lezioni di yoga. La crescita esplosiva dell’azienda ha iniziato a stabilizzarsi con la fine delle restrizioni imposte dal coronavirus.

Zoom sta ora cercando di ottenere una nuova crescita

Zoom sta ora cercando di ottenere una nuova crescita concentrandosi sui grandi clienti aziendali e sulle attività dei call center, oltre a sfruttare la sua forte posizione nel settore delle videoconferenze per offrire servizi telefonici anche ai clienti aziendali. L’azienda ha dichiarato che l’ultimo trimestre è stato il migliore per Zoom Phone.

Per l’anno fiscale in corso si prevede un calo del 7-8%

Per l’anno fiscale in corso si prevede un calo del 7-8% delle attività online di Zoom, che provengono principalmente da consumatori e piccole imprese. In precedenza, Zoom prevedeva che le entrate sarebbero rimaste costanti. Zoom ha abbassato le previsioni di fatturato per l’anno fiscale a poco meno di 4,4 miliardi di dollari rispetto ai precedenti 4,5 miliardi. Il titolo è sceso di circa l’8% nelle contrattazioni statunitensi after-hours.

(Rem/Adnkronos)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*