Raccolta fondi, i ragazzi del Leo Club Perugia donano 15mila euro

 
Chiama o scrivi in redazione


Raccolta fondi, i ragazzi del Leo Club Perugia donano 15mila euro

da Leo Club Perugia
“Noi siamo il Leo Club Perugia, un’associazione di beneficienza giovanile, abbiamo tutti sulla ventina d’anni, e siamo collegati al Lions Club International, in particolare al Lions Club Perugia Host, nostro club padrino.

Appena iniziata l’emergenza Covid-19, essendo alcuni di noi studenti di medicina e infermieristica, quindi molto vicini alla questione, abbiamo subito iniziato a proporre idee su come poter aiutare la nostra comunità e il paese in generale. In data 9 marzo 2020, il nostro Segretario, Gaia Alberti studentessa di medicina e chirurgia, ha proposto l’idea di avviare una raccolta fondi con l’aiuto del sito GoFundMe, sito specializzato nel crowfunding.

Essendo tutti i soci del club favorevoli all’iniziativa ci siamo subito attivati per avviare la cosa il prima possibile. Ci siamo messi subito in contatto con l’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia, in particolar modo con la direzione acquisti e appalti, che con estrema gentilezza, per i quali li ringraziamo, ci hanno spiegato tutto l’iter burocratico da dover seguire per poter effettuare la donazione. Il giorno stesso, sotto la supervisione del Segretario stesso, del Vice Presidente Federica Raspone e del Presidente Vittorio Ranfa, abbiamo aperto la raccolta fondi sul sito e nel giro di poche ore abbiamo superato i 1000 euro, a quel punto abbiamo deciso di alzare l’obiettivo da 5.000 euro a 10.000 euro, che poi, grazie alla generosità della comunità, abbiamo ulteriormente alzato a 15.000 euro.

Hanno partecipato alla raccolta fondi sia privati cittadini che altri Leo e Lions Club, ci teniamo anche a ringraziare vari gruppi di fantacalcio della regione che hanno donato parte del loro montepremi. Dopo 10 giorni siamo arrivati a quota 14.724 euro, cifra la quale è stata donata per intero al reparto UTI del nostro nosocomio. Il tutto è stato possibile grazie all’aiuto dei social network, in particolare Instagram e Facebook, dove sia attraverso le nostre pagine ufficiali del club che le nostre personali abbiamo pubblicizzato la cosa. Ora attendiamo ulteriori notizie dall’amministrazione per sapere nel dettaglio come verranno spesi i soldi raccolti che verrà direttamente riferito al nostro al nostro Presidente Vittorio Ranfa, il quale studente di infermieristica è anche attivo con la Croce Bianca di Perugia.

Nel frattempo ci siamo anche mobilitati per avviare un altro service fortemente voluto dal nostro Vice Presidente Federica Raspone, anche lei studentessa di medicina e chirurgia, che ha ordinato un centinaio di mascherine online in quanto irreperibili altrove, con l’intento di donarli alla Caritas, con il cui direttore ha già preso contatti, non appena arriveranno in Italia.

Ci teniamo a ringraziare tutti i soci del club e tutti coloro che hanno donato e reso possibile tutto questo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*