Papa, pranzo poveri, dai 60 a 70 volontari, tutti a dare un mano

Papa, pranzo poveri, dai 60 a 70 volontari, tutti a dare un mano

Papa, pranzo poveri, dai 60 a 70 volontari, tutti a dare un mano

“Un bel numero di volontari, dai 60 ai 70 circa, che a vario titolo ci hanno aiutato, sia qui sia in Basilica”. A dirlo è Rossana Galiandro, direttrice Caritas Diocesana Assisi Nocera Gualdo Tadino, durante il pranzo dei 500 ospiti che si sono ritrovati ad Assisi per la Giornata mondiale a loro dedicata.


di Morena Zingales


“E’ stato complicato, però, su questi tavoli abbiamo scritto la condivisione genera fratellanza e, quindi, ci siamo aiutati tanto, fra Caritas, fra volontari e fra gruppi di associazione con il comune di Assisi, che ci ha messo a disposizione questo posto. Insieme siamo riusciti a dar vita, a questo evento così importante – aggiunto la direttrice.

Tra i presenti anche un gruppo di 210 persone portato dalla Comunità Fratello della Francia che include poveri da diverse parti d’Europa, tutto il gruppo delle Caritas dell’Umbria, delle 8 Diocesi Umbre, le autorità e un bel numero di volontari. Poi c’è la Caritas di Roma che era in Basilica.

Il gruppo francese è stato sposato in un angolo, in area delimitata dalle piante, perché non avevano fatto il tampone. La direttrice della Caritas ha fatto sapere che erano tutti con green pass, ma avevano fatto un controllo prima di partire. La Misericordia di Assisi, ha scaricato l’App francese per leggere i loro green pass ed erano tutto regolari.

 

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*