Covid19, volontari Anci Umbria tornano ad essere operativi

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid19, volontari Anci Umbria tornano ad essere operativi

Tornano a essere operativi oggi, dopo aver usufruito del permesso straordinario COVID-19, i 10 ragazzi under 30 del servizio civile in Anci Umbria, alcuni in modalità smart working, altri a supporto delle attività relative all’emergenza sanitaria, presso il Centro Operativo Regionale – COR.

Anche quest’anno, come in passato, il progetto del servizio civile era già partito, con 10 giovani che, ognuno con le proprie competenze, dava il proprio contributo negli uffici di Anci Umbria e del Centro Regionale di Protezione Civile di Foligno. Diverse le attività assegnate nei vari settori, dall’amministrazione, alla comunicazione, protezione civile e progettazione europea. Il loro lavoro si era però interrotto, a causa dell’emergenza Coronavirus.

Oggi, sono tornati al lavoro, divisi in due gruppi: tre ragazzi svolgeranno la propria attività supportando la Funzione Materiali e Mezzi e la Funzione Volontariato per tutto ciò che concerne la gestione e la catalogazione dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI), nonché la loro distribuzione a COC, volontari di protezione civile, etc.; altri tre faranno riferimento ai tecnici di Anci Umbria ProCiv della Funzione Enti Locali e Coordinamento Centri Operativi, per affrontare la pianificazione del rischio incendi d’interfaccia, nell’ambito del piano multirischio comunale. Infine, quattro di loro proseguiranno in smart working.

La ripresa del servizio civile si è resa possibile a seguito dell’emanazione della circolare del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, del 4 aprile scorso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*