Umbria riduce posti letto area medica dedicati al Covid

Per andamento epidemia e "ridotta necessità" annuncia la Regione

Tornano a salire ricoveri Covid, quattro in più tasso positività 20,35 per cento

Umbria riduce posti letto area medica dedicati al Covid

L” Umbria riconverte alcuni dei posti letto di area medica negli ospedali da Covid in ordinari. La decisione è stata presa dalla Regione in considerazione dell” andamento dell” epidemia e della “ridotta necessità” delle degenze per i pazienti positivi. La riconversione avverrà in maniera progressiva e partendo dai due Dea di secondo livello per le necessità assistenziali delle discipline di alta specializzazione, ha reso noto l” assessore regionale alla Salute, Luca Coletto.

In particolare con una nota del commissario per l” emergenza Massimo D” Angelo è stato disposto a partire dalla sera del 21 gennaio di trasformare 16 posti letto di area medica dell” Azienda ospedaliera di Perugia e otto di quella di Terni da Covid a non Covid.

Lo stesso è stato decino per 12 posti letto di Rsa nella struttura “Le Grazie” di Terni “per le necessità di dimissioni protette”. La Regione ha annunciato che progressivamente saranno riconvertiti i posti letto degli altri presidi “sulla base dell” andamento della pandemia”. In base ai dati aggiornati al 21 gennaio, in Umbria ci sono 183 ricoverati in area medica, 68 dei quali a Perugia e 43 a Terni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*