Sanità. Zampa, per influenza importante vaccinare bambini e anziani

 
Chiama o scrivi in redazione


Sanità. Zampa, per influenza importante vaccinare bambini e anziani

“Vorremmo mandare un messaggio alle famiglie: mai come quest’anno e’ importante vaccinare i bambini. Al ministero abbiamo previsto che nella fascia della fragilita’ siano compresi i bambini e poi abbiamo abbassato a 60 anni l’eta’ dell’anzianita’”.

Lo ha detto la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa visitando l’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari dove si e’ vaccinata contro l’influenza. “Per i bambini e’ fondamentale per non confondere i sintomi, che sono molto simili, e non correre negli ospedali temendo che sia di peggio – ha continuato – Poi sicuramente la tutela dall’influenza e’ un elemento di sicurezza in piu’ anche rispetto al Covid. Vaccinarsi e’ una cosa importantissima e non vogliamo smettere di dirlo. Partone spesso messaggi fuorvianti e sbagliati. Vaccinarsi e’ uno scudo”.
(Adp/ Dire)

“Da operatore della sanità pubblica ho sempre pensato che bisogna fortemente raccomandare il vaccino antinfluenzale”. Lo ha affermato il direttore sanitario dell’Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, al termine della conferenza stampa per la presentazione dei test salivari nelle scuole del Lazio, intervistato da Sky Tg24, commentando la bocciatura del Tar del Lazio dell’obbligo del vaccino antinfluenzale per gli over 60.

“Ci sono due motivi per questa raccomandazione – spiega Vaia – non copre da tutti i virus possibili, ma ti dà una grande percentuale di protezione che può essere utile in questo momento in cui abbiamo un altro nemico. In più, dal punto di vista di sanità pubblica, se io sono vaccinato per l’influenza e lo pneumococco posso fare una diagnosi differenziale e capire subito se siamo di fronte a Covid”.

(Frm/Adnkronos Salute)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*