Abbasso la Pressione, nelle farmacie umbre controllo gratuito

 
Chiama o scrivi in redazione


Abbasso la Pressione, nelle farmacie umbre controllo gratuito

Abbasso la Pressione, nelle farmacie umbre controllo gratuito PERUGIA – Il nuovo screening promosso nella nostra regione da Federfarma Umbria. Dal 17 al 20 maggio i cittadini potranno misurare gratuitamente la pressione ed avere i consigli sul proprio stato di salute

Dal 17 maggio (Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa) al 20 maggio le farmacie italiane offriranno gratuitamente la misurazione della pressione ai cittadini che lo desiderano e li sottoporranno a un questionario anonimo, predisposto dalla SIIA Società italiana dell’ipertensione Arteriosa. Il risultato del test sarà elaborato in tempo reale: il cittadino potrà così ricevere immediatamente indicazioni sulla propria pressione arteriosa e sara eventualmente invitato a rivolgersi al medico di famiglia o allo specialista. L’obiettivo della campagna è sensibilizzare i cittadini sulla necessità di tenere sotto controllo la pressione e adottare stili di vita sani, informandoli sui rischi connessi alla pressione alta.

Le farmacie che hanno aderito all’iniziativa Abbasso la pressione!, riconoscibili dalla locandina che promuove la campagna, in Umbria sono 95 (67 in provincia di Perugia e 28 in quella di Terni) e i cittadini possono trovare quella più vicina tramite un sistema di geolocalizzazione sul sito www.federfarma.it, attivo dal 14 maggio. Partecipare allo screening è importante perché la malattia ipertensiva rappresenta in Italia il più rilevante fattore di rischio per infarto miocardico e/o cerebrale (prime due cause di morte nella nostra penisola), scompenso cardiaco, insufficienza renale cronica e fibrillazione atriale.

Più del 30% della popolazione italiana adulta è affetta da ipertensione arteriosa, con percentuali ampiamente superiori nelle fasce più avanzate di età e quasi il 10% tra bambini ed adolescenti che risultano già ipertesi.

Alla fine della campagna i dati saranno elaborati dal board scientifico e inviati alle Autorità sanitarie che, sulla base di essi, potranno individuare gli interventi sanitari più opportuni per contrastare la patologia e le sue complicanze, riducendo così i costi per la collettività. “Si tratta un’importante iniziativa di educazione sanitaria e di prevenzione sul territorio, che sfrutta appieno la capillarità della rete delle nostre farmacie, confermandone così il ruolo di primo presidio del Sistema Sanitario Nazionale”, ha affermato Augusto Luciani, presidente di Federfarma Umbria. La campagna è realizzata da Federfarma in collaborazione con SIIA e con il contributo non condizionato di Teva e Corman.

“Un killer silenzioso che provoca patologie a rischio mortalità di cui molte persone non sono consapevoli e che, per contenere i danni per la salute,  va individuato in tempo attraverso la prevenzione. A tal fine, il ruolo delle farmacie del territorio si rivela di grande aiuto”: lo ha detto stamani a Perugia l’assessore regionale alla Salute, Coesione sociale e Welfare, Luca Barberini, intervenendo alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa “Abbasso la Pressione”, il nuovo screening che Federfarma promuove in collaborazione con SIIA (Società italiana ipertensione arteriosa) in occasione della “Giornata mondiale contro l’ipertensione” del 17 maggio e che si svolgerà dal 17 al 20 maggio nelle farmacie aderenti su tutto il territorio nazionale e quindi anche in Umbria. Le iniziative regionali sono state illustrate dal presidente di Federfarma Umbria, Augusto Luciani e dalla presidente del Sunifar, il Sindacato Unitario dei Farmacisti rurali, Silvia Pagliacci.

“Le farmacie – ha evidenziato l’assessore Barberini – rappresentano un patrimonio prezioso presente in modo capillare su tutto il territorio. La Regione favorisce le cosiddette farmacie dei servizi che, anche grazie al rapporto diretto con i cittadini,  diventano luogo in cui trovare, da parte di professionisti, delle risposte per la propria salute che vanno oltre ai farmaci”.

L’assessore ha quindi anticipato l’iniziativa che “partirà in autunno e permetterà alle persone la cui fascia di età è compresa tra i 45 e 59 anni di effettuare nelle farmacie lo screening per la valutazione del rischio cardiovascolare”.

“Federfarma Umbria aderisce con le farmacie regionali che dal 17 al 20 maggio saranno a disposizione degli utenti dando la possibilità di misurare gratuitamente la pressione arteriosa dei cittadini e raccogliendo informazioni base, in forma ovviamente anonima tramite un semplice questionario, fornendo al soggetto tanto l’informazione relativa al proprio livello pressorio quanto un dato di massima relativo alla correttezza del proprio stile di vita – ha spiegato il presidente di Federfarma Umbria – Il ruolo di presidio territoriale fondamentale per il cittadino, come appunto la farmacia, viene quindi ribadito grazie ad un nuovo progetto che intende andare incontro alle esigenze dell’utente. In Umbria – ha aggiunto – si rileva anche il problema dell’obesità tra bambini ed adolescenti che risultano già ipertesi e, anche in questo caso, è decisamente importante riuscire ad individuare in tempo il problema per ridurre il rischio di malattie”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*