Uffici del Comune di Perugia, Carmine Camicia: «Sempre meno sicuri»

 
Chiama o scrivi in redazione


Uffici del Comune di Perugia, Carmine Camicia: «Sempre meno sicuri»

da Carmine Camicia (Consigliere)
Uffici del Comune di Perugia, Carmine Camicia: «Sempre meno sicuri»
Nel ribadire che il Consiglio Comunale, su proposta del Consigliere Carmine Camicia, approvava una delibera che prevedeva sicurezza negli uffici Comunale, obbligando la dirigenza oltre a timbrare il cartellino anche a fare predisporre dei tornelli per l’accesso al pubblico e del personale agli uffici Comunale.

Dopo l’episodio accaduto il 23 luglio scorso, dove un Dirigente veniva aggredito a Palazzo Grossi, nulla è cambiato poiché a Palazzo Grossi entrano tutti, anche quando gli uffici non dovrebbero essere aperti al pubblico.

Questo è quando lo scrivente ha potuto constatare stamani, poiché Palazzo Grossi sembrava un porto di mare senza controllo è assolutamente insicuro per gli addetti ai lavori. Per questi motivi, lo scrivente invierà’ una nota all’assessore del Personale, al quale chiederà di sapere i motivi che hanno spinto l’Amministrazione, dopo quell’increscioso episodio, a non adottare nessuna iniziativa atta a controllare l’accesso agli uffici Comunale e a garantire la sicurezza del Personale.

Questa sulla sicurezza è l’eterna sconfitta del Sindaco e della Sua Giunta, che non riesce neanche a garantire l’incolumità dei dipendenti. Lo scrivente  nei prossimi giorni s’impegna monitorare gli uffici di Palazzo grossi e non solo al fine di verificare eventuali responsabili che hanno reso Palazzo Grossi, nonostante il grave precedente, una struttura insicura dove non esistono controlli
e dove nessuno ha mai monitorato la situazione. La riorganizzazione degli uffici doveva servire proprio ad evitare queste situazioni incresciose, situazioni che persistono in tutti i vari uffici del comune di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*