Senatore Zaffini (FdI), ‘Squadra che vince non si cambia’

 
Chiama o scrivi in redazione


Protocollo, Marini ha preteso la firma non certo per evitare discriminazioni

Senatore Zaffini (FdI), ‘Squadra che vince non si cambia’. “Il Centrodestra tradizionale con i simboli esposti di Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia ha vinto a Terni, Spoleto e Umbertide. E’ un risultato di coalizione che ci incoraggia a fare sempre meglio e ci rende consapevoli del fatto che alle prossime elezioni del 2019 proveremo ad aumentare il numero di Comuni da amministrare per poi vincere la partita più importante ossia quella delle regionali in programma nel 2020”. Secondo il senatore Franco Zaffini il recente esito elettorale “deve andare oltre la fredda lettura dei numeri in quanto risponde alla convinzione secondo cui il Centrodestra è nella testa e nella matita degli elettori umbri: chi in passato votava a Sinistra oggi vota azzurro”.

LEGGI ANCHE: Prima seduta del consiglio Terni dell’era Latini, domani proclamazione eletti

“Prendo in prestito una frase di Vujadin Boskov – dichiara il portavoce di Fratelli d’Italia in Umbria – e dico che per il futuro ‘squadra che vince non si cambia’. Ci presenteremo con la stessa coalizione che già governa a Perugia, Terni, Spoleto, Todi e in altri Comuni minori. I cittadini premiano la coalizione di Centrodestra che nel nostro Paese è realtà ormai da oltre 20 anni. Al di là delle alchimie che per garantire un governo all’Italia hanno imposto un’alleanza spuria col M5S – conclude Zaffini – a livello locale gli elettori si sentono rassicurati dalla nostra coalizione che alle promesse continua a preferire azioni concrete”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*