Scoccia e Ferdinandi, un duello di parole che risveglia la città di Perugia al ballottaggio

Perugia: il ballottaggio accende la città tra estremismo e responsabilità

Scoccia e Ferdinandi, un duello di parole che risveglia la città

Scoccia e Ferdinandi, un duello di parole che risveglia la città di Perugia al ballottaggio

La città di Perugia è in fermento, con il ballottaggio che si avvicina e le tensioni politiche che aumentano. Margherita Scoccia e Vittoria Ferdinandi, le due candidate, sono tornate a confrontarsi, alimentando un dibattito acceso e appassionato.

La coalizione di centrodestra sostiene che la candidatura di Ferdinandi potrebbe far ritornare la città a un passato di estremismo ideologico, un’epoca che ritengono superata da tempo. Ferdinandi, dal canto suo, risponde che la destra continua a condurre una campagna elettorale basata su strumentalizzazioni e delegittimazioni dell’avversario, cercando di etichettarla come estremista, un’etichetta che ritiene infondata.

Il centrodestra vede le elezioni del 23 e 24 giugno come un momento cruciale per Perugia, un punto di non ritorno. Secondo loro, i cittadini di Perugia hanno una grande responsabilità: devono scegliere tra un futuro di unità e ottimismo, o un ritorno a un passato di divisioni e ideologie estreme.

Ferdinandi, invece, invita a riflettere sul perché i cittadini hanno espresso un giudizio così severo sulla giunta uscente, rifiutando di rinnovare la fiducia a metà degli assessori. Critica l’idea che da una parte ci siano solo sogni e dall’altra realtà solide, sostenendo che queste ultime non sono affatto solide.

Ferdinandi invita a guardare le campagne elettorali condotte da entrambi i lati. Sostiene che la loro campagna elettorale è un modello di quello che sarà il loro metodo di governo, basato sull’ascolto, la partecipazione, la capacità di fare sintesi e di tradursi in proposte concrete. Sottolinea la differenza tra estremismo e radicalità, affermando che la radicalità significa avere il coraggio di assumersi la responsabilità delle proprie scelte.

La corsa al ballottaggio ha già iniziato e sembra che anche gli elettori siano pronti a partecipare. Molti stanno ritirando le loro tessere elettorali, con un afflusso notevole di cittadini negli uffici di Monteluce. Questo è un segnale della grande attenzione che le elezioni stanno suscitando tra i cittadini di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*