Ru486, Pd, sull’interruzione di gravidanza scelte ideologiche e retrograde

 
Chiama o scrivi in redazione


PD verso progetto civico ampio e aperto a M5Sstelle

Ru486, Pd, sull’interruzione di gravidanza scelte ideologiche e retrograde

“Abbiamo aderito al Manifesto promosso dalle democratiche e dei democratici dell’Umbria contro le scelte ideologiche e retrograde portate avanti dalla Giunta Tesei, per dimostrare ancora una volta, che la nostra regione è ancora una terra capace di lottare per la giustizia e le libertà individuali”.

Lo dichiarano i consiglieri regionali del Partito democratico, spiegando che questa iniziativa mira a “riaffermare il diritto all’autodeterminazione delle donne, difendere le loro conquiste civili arrivate dopo anni di sacrifici e di battaglie, denunciare il vile attacco sferrato dalla Giunta Tesei contro i principi sanciti dalle legge 194/78, riconquistare una prerogativa di civiltà come quella di poter scegliere liberamente l’interruzione farmacologica di gravidanza in regime di day hospital, senza doversi sottoporre a giustificazioni e ulteriori, quanto inutili, sofferenze”.

Gli esponenti del Pd a Palazzo Cesaroni aggiungono che “lo straordinario successo riscosso dalla petizione che abbiamo sottoscritto ribadisce la necessità di una piena applicazione della legge 194/78 e la libertà all’autodeterminazione delle donne.

È la dimostrazione di quanto si stia allargando la frattura tra chi governa questa Regione e i bisogni reali della società umbra, da sempre impegnata a rivendicare e difendere i diritti civili. Per questo – concludono i consiglieri Dem – invitiamo i cittadini umbri a mobilitarsi e difendere le conquiste che hanno reso la nostra società più giusta, equa e moderna”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*