Pillola per aborto a domicilio, Pillon (Lega): “Respinta mozione PD”

 
Chiama o scrivi in redazione


Famiglia, Pillon (Lega), in Umbria esperimenti sociali inaccettabili sui minori

Pillola per aborto a domicilio, il senatore Pillon (Lega): “Respinta mozione del PD” “Questa mattina la quarta commissione del consiglio comunale di Perugia ha respinto una mozione del PD volta a diffondere la pillola per l’aborto a domicilio. In un momento tanto difficile per il Paese, in cui ci troviamo a piangere quotidianamente centinaia di morti per la pandemia, i piddini avrebbero potuto, per una volta, schierarsi con la vita e chiedere di finanziare i consultori come previsto dall’art. 5 della legge 194, così da mettere a disposizione sostanziosi aiuti -anche economici- alle donne con gravidanze in situazioni difficili. Credo che tutte le forze politiche avrebbero convenuto. Invece, su ordine dei livelli nazionali del partito, anche a Perugia i dem hanno chiesto di lasciare le donne sole, chiuse in bagno ad abortire, a rischio della propria salute. Bene ha fatto dunque il consiglio comunale a respingere questa follia“.

Così il sen. Simone Pillon, commissario della Lega di Perugia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*