Morbello, Perugia dovrà dotarsi di una Consulta del Verde

Morbello, Perugia dovrà dotarsi di una Consulta del Verde

Morbello, Perugia dovrà dotarsi di una Consulta del Verde

Questa mattina in III Commissione è stata votato ed approvato all’unanimità il mio Odg con cui chiedo l’istituzione per il Comune di Perugia della Consulta del Verde.

Con questo OdG prosegue il percorso intrapreso per la cura e la tutela del verde in Città.

Dopo l’approvazione nel giugno del 2020 dell’OdG che ho proposto per il varo del Regolamento del Verde, oggi introduciamo un altro strumento di partecipazione attiva che consentirà a cittadini ed associazioni di contribuire alla salvaguardia del verde nella nostra città.

Pianificazione, gestione, progettazione, tutela, valorizzazione e sviluppo del verde pubblico e privato sul territorio comunale sono fondamentali per la qualità della vita e, pertanto, sarà importante creare un rapporto e una collaborazione permanente tra Comune di Perugia, Associazioni e Comitati ambientalisti.

Esaminare e valutare le istanze dei cittadini, attuare la progettazione partecipata e percorsi condivisi, divulgare le informazioni e valorizzare il capitale umano nel campo dello sviluppo del verde pubblico e privato sul territorio comunale sono azioni fondamentali per attuare e sostenere processi di partecipazione diretta attraverso la cultura della cittadinanza attiva.

Per raggiungere tali fini il Comune di Perugia dovrà dotarsi di una Consulta del Verde – senza spese per l’Ente – ovvero di un organismo di partecipazione attiva, volontaria e gratuita dei cittadini alla vita amministrativa dello stesso Comune di Perugia; una Consulta del Verde con funzioni consultive, propositive e di divulgazione della cultura ambientale.

LEGGI ANCHE – Testa di Bronzo di Hypnos, approvato ODG di Morbello (M5S)

La Consulta del Verde dovrà formulare proposte, pareri, indicazioni:

– per il migliore esame, approfondimento e sviluppo delle iniziative e degli atti amministrativi riguardanti la pianificazione, la gestione, la progettazione, la tutela, la cura, la valorizzazione e lo sviluppo del verde pubblico e privato sul territorio comunale, inclusa la programmazione di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, su potature e abbattimenti di alberature, riqualificazioni di aree, scelte delle specie botaniche e interventi sulle alberature di pregio;

– per la modifica e l’implementazione del “Regolamento Comunale del Verde Pubblico e Privato” comunale in corso di redazione;

– per la modifica e l’implementazione del Censimento del Verde comunale;

– per la tutela e la salvaguardia del patrimonio arboreo cittadino.

La Consulta del Verde dovrà esprime pareri agli Organi comunali, Enti e istituzioni pubbliche o private, che ne facciano espressa richiesta al Presidente della Consulta, in ordine a problematiche riguardanti la pianificazione, la gestione, la progettazione, la manutenzione, la tutela, la cura, la valorizzazione e lo sviluppo del verde pubblico e privato sul territorio comunale.

In particolare, la Consulta del Verde dovrà esprime pareri con riferimento ad atti in via di adozione da parte dell’Amministrazione Comunale su gestione, progettazione, tutela, cura, valorizzazione e sviluppo del verde pubblico e privato.

La Consulta del Verde formulerà proposte volte a realizzare i principi di efficienza, efficacia, partecipazione e trasparenza nello svolgimento dei suoi compiti istituzionali.

Saranno invitati a far parte della Consulta del Verde gli Ordini professionali, gli Enti competenti e le Associazioni e i Comitati che abbiano tra gli scopi sociali la salvaguardia dei beni comuni e dell’ambiente, la difesa e la valorizzazione del patrimonio storico-culturale, la tutela, la cura, la valorizzazione e lo sviluppo del verde pubblico e privato.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*