Elezioni regionali, Solinas: «Liste civiche non ritengono Fora la persona giusta» 🔴 Video

Testo di legge, emissioni inquinanti in atmosfera, conferenza MDP
Attilio Solinas

Elezioni regionali, Solinas: «Liste civiche non ritengono Fora la persona giusta» 🔴 Video

di Marcello Migliosi e Morena Zingales

«La situazione è molto seria e critica». A dirlo è Attilio Solinas, consigliere regionale dell’Umbria, riferendosi alla politica regionale e nazionale. «A Livello nazionale – ha detto – c’è il rischio reale di andare al voto con la possibilità che vinca, in maniera netta, una forza politica come la Lega. Io credo che questa prospettiva debba essere ostacolata nel modo più netto».

«Siamo in una situazione paradossale e surreale – ha evidenziato -. Salvini ha palesemente fatto il passo più lungo della gamba, provocando questa crisi all’inizio di agosto e adesso sta facendo marcia indietro perché teme di perdere i requisiti. E’ interesse di tutti di verificare se ci possano essere maggioranze alternative a quello giallo verde che ha governato in questi 14 mesi. Io sono stato, fin dai tempi di Bersani, un netto sostenitore di una possibilità di un governo tra M5s e PD, perché moltissimi voti del centrosinistra sono andati al M5s. Era importante e necessario, tentare un colloquio tra queste due realtà politiche».

I cittadini sono stanchi di sentire chiacchiere: «La cosa non è sbagliata – ha aggiunto Solinas – ci vuole un accordo tra i punti essenziali. Occorrono misure efficaci per l’economia, attivare l’occupazione e rilanciare il lavoro, per contrastare la povertà. Io credo che sia necessario valutare la possibilità di un governo diverso».


 


Per Solinas, bisogna evitare le elezioni in questo momento: «Andare a votare adesso significa consegnare il Paese alla destra, bisogna ragionare su possibili alleanze alternative».

Parlando poi della politica regionale dell’Umbria e rispondendo alla domanda su Andrea Fora dice: «Io non lo conosco personalmente, potrei dire di avere una stima nei suoi confronti pur non conoscendolo. Ho sentito dire che è una persona seria. Purtroppo ha un processo per una accusa abbastanza seria. Candidare una persona che ha un processo secondo me non è opportuno».

«Il Pd di Zingaretti in Umbria gioca al ribasso – ha spiegato Solinas -. Bisogna organizzare un campo progressista di sinistra, vero, serio e civico che coinvolga anche le altre forze politiche. Ma il Pd non ha nessun ha intenzione di fare alleanze adesso, secondo me il Pd regionale va lasciato cuocere nel suo brodo, le sue mosse al momento mi sembrano molto negative. La federazione dei movimenti delle liste civiche umbre di centrosinistra che ci sono non ritengono Fora la persona giusta. Saranno i movimenti civici a scegliere la figura di candidato presidente con l’appoggio di forze politiche importanti come Articolo 1, i Socialisti, Sinistra italiana, Più Europa».

Solinas evidenzia che ci sarà un’assemblea pubblica a Ponte San Giovanni: «La società vera si sta muovendo per non consegnare la regione nelle mani della destra. L’Assemblea pubblica “Da Sinistra per l’Umbria del futuro”, è aperta a tutti i cittadini, si terrà giovedì 22 agosto (dalle 16.00 alle 20.00) presso il Park Hotel di Ponte San Giovanni (PG). Chiunque vorrà, potrà portare il proprio contributo per la definizione di un progetto politico-programmatico da sottoporre agli elettori il 27 di ottobre».

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
25 × 17 =