Elezioni e par condicio, le comunicazioni del Corecom dell’Umbria

Il Corecom comunica che le disposizioni della legge “28/2000” e del Codice di autoregolamentazione delle emittenti radiofoniche e televisive locali sono in vigore dal giorno 29 dicembre 2017

Elezioni e par condicio, le comunicazioni del Corecom dell'Umbria

Elezioni e par condicio, le comunicazioni del Corecom dell’Umbria

Il Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni) dell’Umbria, in occasione delle elezioni della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica del 4 marzo, ha preparato come di consueto una raccolta normativa e un vademecum riguardante l’applicazione della legge “28/2000” in materia di par condicio (“Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica”).

Il materiale informativo è consultabile nel sito istituzionale del Corecom (www.corecom.umbria.it) all’indirizzo: https://goo.gl/B6ViuJ. Nello spazio dedicato alla “par condicio” è stata pubblicata la delibera (https://goo.gl/mLZJ4B) adottata dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AgCom) che chiarisce agli interessati (soggetti politico-istituzionali, organi di informazione etc.) le modalità di attuazione della normativa.

Il Corecom comunica che le disposizioni della legge “28/2000” e del Codice di autoregolamentazione delle emittenti radiofoniche e televisive locali sono in vigore dal giorno 29 dicembre 2017. Il Comitato ricorda inoltre che ai sensi dell’art. 9 della legge “28/2000”, “dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla chiusura delle operazioni di voto, è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione, ad eccezione di quella effettuata in forma impersonale ed indispensabile per l’efficace svolgimento delle proprie funzioni”. All’indirizzo https://goo.gl/mLZJ4B una nota interpretativa di questa norma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*