Riaprono i cimiteri di Perugia, le misure da rispettare

 
Chiama o scrivi in redazione


Cerimonia pubblica e civica per le persone decedute in questo periodo

Riaprono i cimiteri di Perugia, le misure da rispettare

Nel rispetto della normativa vigente impartita con i vari DPCM ed in virtù dei chiarimenti pubblicati ieri nel FAQ del sito Governo.it, riaprono da domani, lunedì 4 maggio, tutti i cimiteri del Comune di Perugia.

L’ingresso sarà consentito a tutti, ma dovrà essere garantita la distanza di sicurezza tra le persone al suo interno e il non uso, se non personale e con guanti, di contenitori per l’annaffiamento dei vasi. La permanenza massima all’interno del cimitero sarà di 30 minuti.

Come per i parchi, anche nei cimiteri deve sempre essere rispettato il divieto di assembramento e, ove non fosse possibile evitare tali assembramenti, il Sindaco può disporne la temporanea chiusura.

Sarà consentito spostarsi anche nell’ambito della propria regione per far visita nei cimiteri ai defunti, ma gli accessi saranno contingentati e consentiti anche per le persone che si recheranno in chiesa per i funerali (in numero massimo di 15 unità) e per coloro che (in numero massimo di 2/3, in presenza di congiunto sofferente) dovranno presenziare a programmate operazioni di tumulazione, inumazione, raccolta resti e cremazione. Si informa anche che è consentito  il commercio al dettaglio di fiori e piante.

“Il Comune si sta preparando ad una riapertura dei 54 cimiteri da domani– spiega il sindaco Andrea Romizi – e ora, alla luce delle decisioni assunte a livello nazionale vorremmo dare ai cittadini la possibilità di tornare a fare visita ai propri cari defunti. La richiesta per tutti i cittadini è il rispetto delle norme di prevenzione, il rispetto di norme sanitarie e igieniche e il divieto di assembramento.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*