Realizzata la fontanella pubblica di a San Martino in Campo

Realizzata la fontanella pubblica di a San Martino in Campo

Realizzata la fontanella pubblica di a San Martino in Campo. Proseguendo nelle politiche di tutela ambientale, l’Amministrazione Comunale di Perugia ha inaugurato la nuova fontanella pubblica per la distribuzione di acqua naturale, frizzate e refrigerata realizzata a San Martino in Campo, nell’ambito dell’area verde comunale di via Deruta. La struttura, ubicata in posizione centralizzata rispetto ad un ampio contesto urbanizzato, sarà in grado di soddisfare anche le esigenze dei territori limitrofi quali Santa Maria Rossa, San Martino in Colle, San Fortunato della Collina, Madonna del Piano, Sant’Andrea D’Agliano e Montebello.

La realizzazione della fontanella, la quinta nel territorio comunale dopo quelle installate a Pian di Massiano, Ponte San Giovanni, Villa Pitignano e piazzale della Cupa, rientra nel “Progetto Fontanelle” attivato nel 2011 da Umbra Acque e cofinanziato dalla Regione Umbria con la duplice  finalità di promuovere il consumo consapevole e responsabile della risorsa idrica dell’acquedotto pubblico e di salvaguardare l’ambiente che ci circonda attraverso la riduzione dell’uso delle bottiglie di plastica che, oltre a trasformarsi in rifiuti altamente inquinanti, necessitano di trasporti su gomma responsabili di forti immissioni di anidride carbonica in atmosfera.

LEGGI ANCHE: Pd, maggioranza schizofrenica sulla Fontanella di acqua a San Martino in Campo

In analogia con quelle già realizzate, anche questa nuova fontanella erogherà acqua naturale e gassata, refrigerata, al costo di 5 centesimi per ogni litro e mezzo utilizzando l’acqua normalmente fornita dall’acquedotto comunale e proveniente dalle sorgenti appenniniche di Bagnara e Nocera Umbra che, nel rispetto della normativa vigente, viene costantemente sottoposta ad un complesso sistema di analisi e controlli che, monitorando una serie di parametri chimici e microbiologici, assicura la buona qualità dell’acqua destinata al consumo umano. Prima di essere erogata dalle fontanelle pubbliche, l’acqua viene inoltre sottoposta a specifici trattamenti con carboni attivi e raggi UV in grado di esaltarne le caratteristiche organolettiche e mirati ad equilibrare il contenuto in sali minerali, garantire la purezza microbiologica ed eliminare eventuali odori come quello del biossido di cloro, normalmente utilizzato per la disinfezione della rete acquedottistica.

Inaugurando questo nuovo impianto, il Sindaco Andrea Romizi ha sottolineato che le fontanelle pubbliche oltre a dare un immediato beneficio economico legato al risparmio sull’acquisto dell’acqua minerale in bottiglia, consentono ai cittadini del Comune di Perugia di dare un aiuto concreto all’ambiente in termini di valorizzazione della risorsa idrica locale, di abbattimento della produzione dei rifiuti derivanti dalle bottiglie di plastica e di riduzione delle emissioni di CO2 legate alla produzione ed al trasporto dell’acqua minerale imbottigliata. Lo stesso Sindaco ha inoltre ricordato che, come previsto dal progetto approvato nei mesi scorsi dall’Amministrazione Comunale, il sistema delle fontanelle nel Comune di Perugia verrà completato a breve mediante la  realizzazione del sesto impianto nella frazione di Colombella.

A sostenere le parole del Sindaco, i dati forniti da Umbra Acque in merito alla gestione delle oltre 50 fontanelle attualmente installate nei 38 Comuni serviti dall’Azienda che evidenziano un risparmio, dall’inizio del “Progetto Fontanelle”, di 53.875.234 bottiglie di plastica non immesse in commercio, per un peso totale di plastica pari a Kg. 1.346.880,85 con una riduzione di emissioni in atmosfera di CO2 pari a kg. 7.163.789,87.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
19 + 23 =