Consiglio comunale di Perugia approva all’unanimità l’odg de M5S sul bonus facciate

 
Chiama o scrivi in redazione


Tizi M5s, la Casta ancora una volta difende se stessa

Consiglio comunale di Perugia approva all’unanimità l’odg de M5S sul bonus facciate

“Sono molto soddisfatta dell’approvazione all’unanimità dell’odg sul c.d. bonus facciate presentato dal gruppo M5S e di cui sono prima firmataria. L’art. 1, commi dal 219 al 221 della legge di bilancio 2020 ha previsto l’incentivo fiscale della detrazione d’imposta pari al 90% delle spese sostenute per interventi di recupero e/o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti.

Della detrazione, cumulabile con le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico e le ristrutturazioni, possono usufruire tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che sostengono le spese per l’esecuzione degli interventi agevolati e che possiedono a qualsiasi titolo l’immobile oggetto di intervento.

Peraltro, grazie all’art. 121 lett. d) della l. n. 77 del 17 luglio 2020 (conv. D.L. n. 34/2020) si è prevista la possibilità per il contribuente di optare per la cessione del credito d’imposta in luogo delle detrazioni fiscali. Il che significa che il contribuente potrà cedere il proprio credito d’imposta e quindi procedere all’intervento di restauro/recupero della facciata esterna degli edifici senza grossi oneri economici.
Si tratta di un’occasione per Perugia imperdibile sotto più profili.

Si otterrà un miglioramento estetico della nostra città che potrà renderla maggiormente attrattiva sotto il profilo turistico: la nostra Città, soprattuto la sua acropoli, ma non solo, presenta edifici di pregio storico ed artistico, che molto spesso sono colpiti da vetustà e con problematiche connesse a vizi di manutenzione. Inoltre, l’edilizia ha rappresentato da sempre un importante volano sia a livello occupazionale che a livello economico e queste misure possono essere utili, se sfruttate adeguatamente, per dare una boccata di ossigeno al settore dell’edilizia e di conseguenza all’economia cittadina soprattutto in momenti come quello attuale. Stop al consumo di suolo, quindi, e incentivi alla riqualificazione e ristrutturazione dell’esistente.

Ma i problemi, come messo in evidenza dai tecnici ascoltati in commissione (erano presenti i presidenti degli ordini degli Architetti, Ingegneri e Geometri, nonché alcuni professionisti) sono molti: i cittadini sono diffidenti, perché poco informati, e l’iter burocratico è ancora troppo farraginoso, dal momento che i tempi per l’accesso agli atti, indispensabile per l’avvio della pratica, sono veramente troppo lunghi.
Di qui la richiesta del M5S di impegnare Sindaco e Giunta ad intraprendere azioni volte ad informare capillarmente la cittadinanza, al fine di sensibilizzarla a cogliere l’occasione offerta dalla Legge Bilancio 2020, nonché a stimolare gli uffici competenti del comune di Perugia a snellire i procedimenti per l’approvazione dei progetti.

Se si riuscirà a far partire la misura ce ne potremo avvantaggiate tutti come cittadini, come proprietari d’immobili, come inquilini, come professionisti, imprenditori, ristoratori, albergatori ecc. Insomma si tratta di una di quelle misure salutari che un buon amministratore non può che accogliere con favore ed incentivare per far crescere la propria città”. Lo ha dichiarato Francesca Tizi, capogruppo del M5S al comune di Perugia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*