Legge commercio, Merli (Lega) soddisfatto

Legge commercio, Merli (Lega) soddisfatto

Legge commercio, Merli (Lega) soddisfatto

“Mi congratulo con la vice presidente dell’assemblea  legislativa regionale Paola Fioroni per aver presentato, grazie anche tutto il gruppo della Lega, la proposta di legge che prevede modificazioni ed integrazioni alla legge regionale 10/2014 Testo unico in materia di commercio. Questo percorso inizia da lontano, – dichiara l’Assessore alla sicurezza Luca Merli – quando sottoponemmo, io e i consiglieri della lega di Perugia, la delicata questione del commercio legato alla sicurezza cittadina ed in particolare nella zona di Fontivegge, alla consigliera Fioroni.”


Comune di Perugia


Attraverso questa nuova normativa verrà consentito ai Comuni di contemperare il libero commercio con motivi imperativi di interesse generale quali le ragioni di salute pubblica, la tutela dei consumatori e la protezione dell’ambiente urbano. Verrà, quindi garantita l’autonomia territoriale nella definizione dell’assetto di regolamentazione nel commercio.

Le modifiche mirano sostanzialmente ad inserire disposizioni più puntuali ed incisive nella normativa vigente a livello regionale, in ordine all’attuazione di quanto previsto in materia di commercio dalla Direttiva Bolkestein.
“Le problematiche che ha il Comune di Perugia, cosi come gli altri comuni nel non poter intervenire sul rilascio delle licenze e autorizzazioni, anche in aree degradate o con problemi di sicurezza, vedi Fontivegge, – dichiara Luca Merli -, oggi,  grazie alla proposta di legge della Lega, avranno soluzioni e i comuni potranno  avere uno strumento in più per combattere la sicurezza dei luoghi, il degrado e, al contrario, promuovere la qualità e le potenzialità del commercio anche in zone a rischio.”

“Adesso – continua Merli – confido in un tempestivo lavoro degli uffici nostri uffici per l’adozione dei provvedimenti necessari alla veloce attuazione della nuova norma,  onde adottare  gli strumenti necessari per programmare al meglio la qualità del settore economico, e, allo stesso tempo, tutelare la sicurezza cittadina.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*