Importante successo di pubblico ad Arrone (Tr) per la XIV Giornata Nazionale delle Miniere

Proseguono le iniziative di promozione del territorio con la “Merenda nell’Oliveta”

di domenica 5 giugno 2022

 

Si è tenuta ieri, domenica 29 maggio 2022, ad Arrone (Tr), in occasione della XIV edizione della Giornata Nazionale delle Miniere, la passeggiata alla scoperta delle antiche miniere di lignite della Valnerina, le “Miniere di Buonacquisto”.

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione “Buonacquisto Insieme” in collaborazione con il Comune di Arrone, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Terni ed il Patrocinio della Provincia di Terni, è stata un momento di promozione e valorizzazione del “Parco Minerario Valentino Paparelli”, importante esempio di archeologia industriale oggi veicolo di promozione turistica del territorio.

Giornata Nazionale delle Miniere

“La XIV Giornata nazionale delle miniere è stata un’occasione per godere del contatto con la natura, del bellissimo panorama che il nostro territorio offre – ha commentato la Presidente dell’Associazione “Buonacquisto Insieme” – Numerose sono state le persone che hanno partecipato all’evento, che ha permesso di comprendere maggiormente la vita dei minatori”.

La passeggiata partita dalla piazza del castello di Buonacquisto, oggi silenzioso borgo immerso nel mare boscoso dell’Appennino, dove fino al 1957, echeggiava il fragore di una ferrovia mineraria e venivano ospitati centinaia di minatori provenienti da tutta Italia per estrarre la lignite con cui alimentare le Acciaierie di Terni e per produrre calce da costruzione, è stata per molti infatti, l’occasione per “toccare con mano”, cosa ha significato entrare e lavorare nel ventre della terra, scavare la preziosa lignite che ha fatto della miniera di Buonacquisto, una delle miniere che maggiormente riforniva, nel periodo bellico, la fabbrica d’armi e le Acciaierie di Terni.

Giornata Nazionale delle Miniere

La giornata è stata inoltre l’occasione per omaggiare il lavoro dei minatori di ogni tempo. Nel piazzale del Parco Minerario intitolato a Valentino Paparelli, antropologo, docente di etnomusicologia all’università di Perugia, infaticabile viaggiatore ed alpinista, nato a Buonacquisto, l’attore e musicista Paolo Di Marco Brunelli ha letto poesie che parlano della vita di miniera, della durezza del lavoro svolto dai minatori come ad esempio “Il minatore silicotico” di Morbello Vergari, che fa capire di cosa si ammalassero i minatori, ha recitato “L’uomo della miniera” di Giorgio La Pira, un omaggio poetico ai minatori, sepolti vivi nei cunicoli delle miniere.

È stata ricordata poi ricordata la figura di Valentino Paparelli con la lettura della testimonianza di Fausto Sanna e di Giovanna Marini, cantautrice e ricercatrice etnomusicale e folklorista italiana. La giornata si è chiusa con un pranzo, che ha anch’esso voluto essere un omaggio ai minatori, con la proposta degli gnocchetti del minatore.

Il prossimo appuntamento di promozione del territorio, organizzato dal Comune di Arrone, sarà domenica 5 giugno 2022 al tramonto, con la “Merenda nell’Oliveta”, l’evento nazionale organizzato dall’Associazione Città dell’Olio, che ad Arrone porterà a visitare l’azienda agricola Paolo Marcucci, produttore di olio extravergine di oliva nella Frazione di Palombare. Nell’aia dell’azienda sarà possibile fare una merenda-degustazione a base di olio e.v.o. e di altri prodotti del territorio, accompagnati dalla musica del DJ-Set.

 

Per informazioni

Tel. 335 7717129

 

Michela Federici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*