Meteo Epifania, 2023 si avvia con un vasto campo di alta pressione

Meteo Epifania, 2023 si avvia con un vasto campo di alta pressione

Meteo Epifania, 2023 si avvia con un vasto campo di alta pressione

Il 2023 si avvia con un vasto campo di alta pressione posizionato sul bacino Mediterraneo e proteso verso i paesi dei Balcani, con valori di pressione fino a 1030 hPa. La settimana corrente sarà all’insegna di nebbie e nubi basse che insisteranno sulla nostra penisola; da segnalare un rapido cavo d’onda tra domani e dopodomani che porterà qualche pioviggine al nord Italia e nevischio sulle Alpi. Di seguito vediamo le previsioni meteo dettagliate per la giornata odierna.

Meteo oggi – Queste le previsioni meteo per oggi 2 Gennaio:
AL NORD: Al mattino molte nuvole anche basse su tutti i settori ma con tempo asciutto, deboli piogge solo sulla Liguria. Al pomeriggio non sono previste variazioni di rilievo con cieli nuvolosi ma con locali pioviggini solo sulla Liguria. In serata locali precipitazioni tra Liguria, Piemonte e Lombardia, asciutto altrove con cieli nuvolosi.

AL CENTRO: Al mattino tempo stabile ma con presenza di nuvolosità bassa specie sulle regioni Tirreniche, ampi spazi di sereno in Appennino. Al pomeriggio non sono previste variazioni di rilievo con tempo in prevalenza asciutto. In serata si rinnovano condizioni di tempo stabile con molte nuvole.

AL SUD E SULLE ISOLE: Al mattino tempo asciutto su tutti i settori con prevalenza di cieli sereni, locali addensamenti anche compatti su Puglia e Sardegna. Al pomeriggio non sono previste variazioni di rilievo con cieli sereni o poco nuvolosi ovunque. In serata si rinnovano condizioni di tempo stabile con nubi sparse e schiarite.

Come anticipato la settimana corrente sarà determinata dalla presenza dell’alta pressione che insisterà fino all’Epifania, vediamo la tendenza.

ALTA PRESSIONE DOMINANTE FINO AL WEEKEND A RIDOSSO DELL’EPIFANIA 2023

Meteo – Dopo alcuni aggiornamenti in cui si palesava la possibilità di un affondo d’aria fredda sull’Italia tra l’Epifania ed il prossimo weekend, al momento l’ipotesi più plausibile sembrerebbe confermare una stasi meteorologica anche nel medio periodo: l’alta pressione sarebbe distesa tra Atlantico e Mediterraneo, con condizioni meteo asciutte in Italia e con la presenza di nebbie e nubi basse. Solo sul lato termico potremmo avere qualche differenza con temperature più basse e più vicine alle medie del periodo.

GENNAIO CON POSSIBILI RISVOLTI NEGATIVI NEL LUNGO TERMINE

Negli ultimi giorni arrivano nuove conferme di possibili risvolti negativi per il proseguimento della stagione invernale: l’indice NAM ha superato la soglia critica per il ricompattamento del Vortice Polare; questo determinerebbe il fenomeno dello “stratcooling” (raffreddamento ed accelerazione del VP stratosferico), che solitamente non rappresenta una buona notizia per l’andamento dell’inverno. Poche novità dunque fino al termine della prima decade di Gennaio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*