Mancato pagamento quote Comune di Perugia per aeroporto regionale

Il Comune di Perugia sotto la Lente: Mancati Versamenti e Opinioni Contraddittorie sulla Sase

Mancato pagamento quote Comune di Perugia per aeroporto regionale

Mancato pagamento quote Comune di Perugia per aeroporto regionale

Mancato pagamento – Il consigliere regionale Michele Bettarelli (Pd – vice presidente dell’Assemblea legislativa) prende posizione sulla questione dei mancati pagamenti delle quote dovute al Comune di Perugia nei confronti della Sase, la società che gestisce l’Aeroporto di Perugia. Attraverso un’interrogazione indirizzata alla Giunta di Palazzo Donini, Bettarelli pone l’accento sulla necessità di chiarire la situazione.

Bettarelli evidenzia l’importanza strategica dell’aeroporto ‘San Francesco d’Assisi’ nell’ambito dei trasporti in Umbria, sottolineando il ruolo cruciale dell’aeroporto nel potenziamento della capacità di accoglienza turistica, specialmente per i visitatori diretti a Perugia. Nonostante il Comune di Perugia sia socio della Sase, il consigliere riferisce che l’amministrazione comunale ha manifestato un parere contrario al piano industriale 2022-2024 della società. Inoltre, si afferma che il Comune avrebbe omesso di versare la propria quota di finanziamento alla Sase, ammontante a 250 mila euro annui.

Bettarelli riferisce che la società avrebbe sollecitato il Comune di Perugia a effettuare il pagamento della quota già nei mesi finali del 2022, ma tale pagamento non sarebbe stato eseguito. Questa omissione avrebbe portato l’importo a confluire nei residui passivi. Nei bilanci del Comune per il 2023 e il 2024, non risulta alcuna voce a favore della Sase. Il consigliere chiede pertanto alla Giunta di fornire chiarezza su quando l’Amministrazione perugina intenda effettuare il pagamento alla Sase, della quale detiene il 6,25%, una percentuale superiore a quella del Comune di Assisi, che possiede il 4,83%.

La consigliera comunale Erika Borghesi (PD) ha anch’essa sollevato interrogativi sui contributi richiesti al Comune in qualità di socio della Sase, poiché tali somme non risultano nel bilancio né nella variazione illustrata recentemente. Questa situazione, se confermata dalla Giunta regionale, metterebbe in discussione le critiche mosse dalla Lega nei confronti dei mancati versamenti del Comune di Assisi, ritenute strumentali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*