La Consulta Regionale di Protezione Civile ha incontrato la Governatrice Donatella Tesei

 
Chiama o scrivi in redazione


Consulta Regionale di Protezione Civile ha incontrato la Governatrice Donatella Tesei

Nei giorni passati la Governatrice Donatella Tesei ha ricevuto i rappresentanti della nuova Consulta del Volontariato di Protezione dell’Umbria, con a capo il presidente Sandro Busatti, e i responsabili del Servizio Regionale Protezione Civile guidati dal Dirigente Boris Vujovic. Presenti all’incontro anche l’assessore Enrico Melasecche e il Capo di Gabinetto Federico Ricci
La governatrice ha rivolto parole di apprezzamento al presidente Sandro Busatti e alla nuova compagine incaricata di rappresentare gli oltre 5.000 volontari umbri e le 120 associazioni che li raggruppano, ringraziando per il prezioso lavoro svolto a fianco delle autorità durante la pandemia Covid19.

Durante l’incontro sono stati affrontati i temi legati alle varie problematiche a cui Regione Umbria deve far fronte ribadendo la necessità che il volontariato continui a supportare l’opera di assistenza alla popolazione, mai come oggi alle prese con ogni tipo di difficoltà.

Busatti ha poi illustrato come sia diventa urgente l’approvazione di una nuova legge regionale che regoli la materia della protezione civile, ferma al 1998 ed ormai superata; il tema ha trovato ampia condivisione sia della Presidente Tesei che dell’assessore Melasecche. Sono state anche analizzate le problematiche legate al servizio antincendio che dovrà essere ricondotto alle competenze tipiche dell’assessorato alla protezione civile.

Ha poi ricordato che la costante e fruttuosa collaborazione con il Servizio Regionale di Protezione Civile ha consentito di raggiungere una grande efficienza nonostante la grande quantità di incarichi ricevuti dal Volontariato, dai servizi sanitari davanti agli ospedali, alla spesa a domicilio per malati in quarantena, la distribuzione PC o tablet per le scuole, il trasporto attrezzature mediche e presidi sanitari, i controlli aeroportuali, l’informazione durante la movida a Perugia altre città, il distanziamento sociale davanti a Basilica San Francesco d’Assisi, l’apertura dell’anno scolastico all’ingresso delle scuole, gli interventi nel trasporto scolastico ed infine il supporto alle amministrazioni comunali durante le prossime elezioni.

Impegni che sono divenuti estremamente onerosi ed al limite della sostenibilità anche perché i costi delle assicurazioni, del carburante e delle manutenzioni sono a carico dei Gruppi di Volontariato. Per questo motivo Vujovic e Busatti hanno avanzato la richiesta che, durante la prossima sessione di assestamento del bilancio, possano essere reperiti fondi aggiuntivi indispensabili per assicurare il buon funzionamento della macchina del soccorso.

La presidente Tesei, la cui Giunta aveva già aumentato le risorse dedicate al settore, ha assicurato il proprio interessamento rimandando a successivi incontri per approfondire i temi trattati, facendosi interprete delle esigenze che non possono essere ignorate sia del Volontariato che del Servizio Regionale Protezione Civile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*