Quadrilatero Marche-Umbria, aperto un altro tratto della SS76 “della Val d’Esino”

 
Chiama o scrivi in redazione


Quadrilatero Marche-Umbria, aperto un altro tratto della SS76 “della Val d’Esino”

La Quadrilatero Marche Umbria, società controllata da Anas (Gruppo FS Italiane), ha aperto oggi al traffico altri 2 chilometri della strada statale 76 “della Val d’Esino” nell’ambito dei lavori di potenziamento della direttrice Perugia-Ancona tra Albacina e Serra San Quirico, in provincia di Ancona.

© Protetto da Copyright DMCA

Il nuovo tratto comprende la galleria “Valtreara”, il viadotto “Gattuccio” e lo svincolo di Valtreara. L’apertura consente tra l’altro di ripristinare l’originario collegamento con le Grotte di Frasassi, noto sito di interesse turistico nel comune di Genga.

“L’apertura di oggi – ha affermato l’Amministratore Delegato di Anas Massimo Simonini nel corso di un sopralluogo tecnico sui cantieri – ci avvicina al completamento della Perugia-Ancona, una direttrice altamente strategica per l’intero sistema viabilistico del Centro Italia e del Paese”.

I lavori di completamento della direttrice Perugia-Ancona proseguono sui restanti 8,5 km della SS76 “della Val d’Esino” che saranno ultimati nel 2021. Lo scorso marzo era stato aperto il tratto Fossato di Vico-Fabriano Ovest, lungo 7,5 km, e a luglio il tratto Albacina-galleria Sassi Rossi di ulteriori 3,5 km.

L’AD Simonini ha poi incontrato l’Amministratore delegato di Astaldi, Filippo Stinellis, con il quale è stato concordato l’imminente avvio dei lavori anche degli ultimi due lotti della Pedemontana delle Marche, per un investimento complessivo di 153 milioni di euro, recentemente approvati in via definitiva dal CdA della Società Quadrilatero Marche Umbria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*