COP28 Casa di Moda Brunello Cucinelli e progetto Himalaya

Un Impegno Sostenibile Verso la Rigenerazione Ambientale e Culturale

COP28 Casa di Moda Brunello Cucinelli e progetto Himalaya

COP28 Casa di Moda Brunello Cucinelli e progetto Himalaya

COP28 Casa di Moda – Dubai, 01 dicembre 2023 – In occasione della COP28, la Casa di Moda Brunello Cucinelli ha rivelato importanti sviluppi nel suo progetto dedicato all’Himalaya, noto come Himalayan Regenerative Fashion Living Lab. La conferma del suo impegno attivo per la salvaguardia dell’ambiente e la valorizzazione delle tradizioni artigianali è stata annunciata durante la Conferenza delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici a Dubai.

Il progetto, avviato nel 2022 in collaborazione con la Fashion Task Force della SMI, fondata da Re Carlo III d’Inghilterra, mira a ripristinare l’armonia nelle comunità dell’Himalaya, preservando l’ambiente naturale straordinario di questa regione. La Casa di Moda Brunello Cucinelli ha ribadito il suo impegno fondamentale verso l‘Umana Sostenibilità, un principio che guida l’azienda fondata da Brunello Cucinelli.

Il progetto si concentra sulla rigenerazione

Il progetto si concentra sulla rigenerazione dei paesaggi degradati e sul recupero delle tradizionali abilità artigianali e tessili, un patrimonio non solo per la regione himalayana ma anche per la storia e il futuro sostenibile dell’intera umanità. La Casa di Moda si impegna attivamente nel sostenere le economie locali del cashmere, del cotone e della seta, mantenendo una forte attenzione alle sfide del cambiamento climatico e alla perdita progressiva della biodiversità.

Nel concreto, la Casa di Moda lavora sulla riqualificazione dei paesaggi degradati del Western e dell’Eastern Himalaya, in collaborazione con l’associazione Reforest Action e la Circular Bioeconomy Alliance. Nella provincia di Assam, nell’Himalaya orientale, si stanno ripristinando le foreste locali con la piantumazione di alberi endemici, mentre contemporaneamente si fornisce formazione agli agricoltori indigeni per la creazione di sistemi agroforestali.

Nella regione del Ladakh

Nella regione del Ladakh, situata nell’Himalaya occidentale, il progetto sviluppa la catena del valore della pashmina coinvolgendo le comunità locali. A Kharnak, nel Parco Nazionale di Hemis, le prime produzioni di pashmina seguono il principio dell’Umana Sostenibilità, aiutando le comunità ad affrontare le conseguenze del cambiamento climatico attraverso buone pratiche agricole.

Riccardo Stefanelli Federico Marchetti

Riccardo Stefanelli, commentando l’impegno, ha dichiarato: “Siamo stati immensamente onorati al pensiero di poter offrire un nostro contributo a un così nobile Progetto. Il nostro lavoro in Himalaya ci permette di toccare con mano la bellezza del territorio e delle sue comunità, dimostrando significativi progressi verso la Umana Sostenibilità.”

Le parole di Federico Marchetti, presidente della Fashion Task Force, sottolineano l’importanza dei risultati ottenuti finora e spronano a continuare gli investimenti per un futuro sostenibile. Marchetti ringrazia Brunello Cucinelli per il sostegno alla Task Force e la condivisione di una visione di cambiamento per il bene del nostro pianeta.

La Casa di Moda Brunello Cucinelli, oltre a dimostrare la validità tecnica del progetto, si concentra ora sulla sua scalabilità e sull’instaurare le condizioni culturali e sanitarie per garantire che le popolazioni possano continuare a vivere nei luoghi di origine. L’impegno di Brunello Cucinelli in questo progetto rivela la bellezza di un connubio tra sostenibilità ambientale, valorizzazione delle tradizioni locali e il rispetto per la dignità umana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*