E’ una biblioteca universale a Solomeo il sogno di Brunello Cucinelli FOTO e VIDEO



E’ una biblioteca universale a Solomeo il sogno di Brunello Cucinelli

E’ stato svelato il sogno di Brunello Cucinelli. È una biblioteca universale a Solomeo. Una biblioteca destinata a durare 1000 anni. Lo ha annunciato l’imprenditore umbro al Teatro Piccolo di Milano. La libreria sorgerà in una villa settecentesca a Solomeo di Corciano, su 2000mq con 500mila libri. Sul palco con l’imprenditore e Massimo Massimi un grande busto di Adriano imperatore.

A parlarne, sul palco del prestigioso teatro dedicato al grande regista, del quale ricorre quest’anno il centenario della nascita, c’erano lo stesso Brunello Cucinelli e l’amico stimatissimo architetto Massimo de Vico Fallani.
Alla presenza di numerosi giornalisti e amici, tra cui il Cardinale Gualtiero Bassetti Arcivescovo di Perugia – Città della Pieve, la Presidente della Regione Umbria Donatella Tesei ed il Magnifico Rettore dell’Università
degli Studi di Perugia Maurizio Oliviero, Brunello Cucinelli e Massimo de Vico Fallani hanno illustrato la genesi di tale progetto, che ha l’ambizione di raccogliere un’ingente quantità di pubblicazioni provenienti
da ogni parte del mondo in un numero contenuto di discipline fra le quali filosofia, architettura, letteratura e artigianato.


dalla nostra inviata
Morena Zingales


All’incontro hanno partecipato anche il sindaco di Corciano Cristian Betti e quello di Magione, Giacomo Chiodini.

Nei suoi saluti iniziali Cucinelli ha ringraziato i giornalisti per il loro impegno e “gli amici di Solomeo e quelli della Silicon Valley” per la loro presenza.

Questo il commento di Brunello Cucinelli: «Adriano Imperatore dice che i libri gli hanno indicato la via della vita e che “fondare Biblioteche è come costruire granai pubblici”. Ispirandomi a questo genio e ammirando l’idea del grande Tolomeo I di creare la Grande Biblioteca di Alessandria, ho immaginato di fondare una biblioteca pubblica, una sorta di tempio laico della cultura ove sia possibile dialogare con i più grandi spiriti della storia, a partire dai classici, amabili compagni della più profonda crescita morale e culturale dell’essere umano».

Del progetto della biblioteca, che aprirà nel 2024, il re del cashmere ha già parlato con il premier Draghi: “Mi ha detto ‘che
bella idea che ha avuto’. E allora io gli ho chiesto – ha raccontato Cucinelli – di venire a inaugurarla e lui mi ha risposto “vengo vengo””.

  • Biblioteca Universale, Betti e Chiodini: “Uno straordinario dono all’umanità”

Anche i sindaci di Corciano e Magione, Cristian Betti e Giacomo Chiodini, hanno partecipato alla presentazione, al Piccolo Teatro di Milano, del nuovo investimento di Brunello Cucinelli: un “progetto a mille anni”, come definito dallo stesso imprenditore umanista. Insieme a giornalisti da tutto il mondo, analisti finanziari e amici di sempre, anche i sindaci del territorio hanno voluto sottolineare, con la loro presenza, la grandezza di una visione, e la ricaduta per le nostre terre.

“Il sentimento primario – sostengono Betti e Chiodini – è di profonda gratitudine verso Brunello, che si conferma ancora un volta uno straordinario interprete della contemporaneità. La Biblioteca Universale che realizzerà a Solomeo è una visione che lascerà una traccia indelebile nel mondo del sapere e che renderà ancora una volta l’Umbria al centro del dibattito culturale italiano ed europeo. Come sindaci siamo orgogliosi che tutto questo vedrà la luce nei nostri territori. La Biblioteca Universale – concludono – apre dunque una nuova grande pagina per Solomeo, per l’Umbria e per il mondo della cultura”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*