Violenza su moglie via da casa alcolista 54enne, aggressivo e violento, eseguita ordinanza

Violenza su moglie via da casa alcolista 54enne, aggressivo e violento, eseguita ordinanza

Violenza su moglie via da casa alcolista 54enne, aggressivo e violento, eseguita ordinanza

Violenza su moglie – Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Città di Castello hanno dato esecuzione a un’ordinanza con la quale è stata disposta la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare, emessa dal Giudice delle Indagini Preliminari presso il Tribunale di Perugia, nei confronti di un cittadino italiano — classe 1968 — indagato per il reato di maltrattamenti in famiglia.

Secondo quanto riferito dalla moglie, infatti, l’uomo — dedito al consumo di sostanze alcoliche – da diverso tempo era solito tenere dei comportamenti violenti e aggressivi nei suoi confronti, anche alla presenza dei figli, consistenti in ingiurie e minacce.

In alcune occasioni, il marito era persino arrivato a lanciarle oggetti e suppellettili. I maltrattamenti e le violenze erano diventati sempre più frequenti al punto da indurre la vittima ad abbandonare l’abitazione coniugale e ad andare a vivere in un appartamento – di proprietà della famiglia — all’interno dello stesso stabile.

Nonostante quanto accaduto, il 54enne aveva continuato a perseguitare la donna, procurandole uno stato di ansia e paura che l’avevano indotta a chiedere aiuto alla Polizia di Stato. Gli agenti del Commissariato di Città di Castello, in ragione della gravità degli episodi, avevano attivato subito il Codice Rosso.

Terminate le indagini e ricostruita compiutamente la vicenda, questo Ufficio ha contestato all’uomo il reato di maltrattamenti in famiglia, facendo richiesta di applicazione di una misura cautelare a suo carico.

Il Gip, presso il Tribunale di Perugia, valutata la gravità dei fatti e il pericolo di reiterazione, ha emesso un’ordinanza applicativa della misura cautelare dell’allontanamento immediato dalla casa familiare, vietando all’indagato di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati dal coniuge e dai suoi congiunti, nonché ai luoghi di lavoro.

Una volta emesso il provvedimento, gli agenti hanno provveduto a rintracciare la persona e ad eseguire la suddetta misura cautelare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*