Uccise collega carabiniere, un processo tutto da rifare

 
Chiama o scrivi in redazione


Uccise collega carabiniere, un processo tutto da rifare

Uccise collega carabiniere, un processo tutto da rifare

Chiede di riaprire il caso per dimostrare che l’uccisione dell’appuntato scelto dei carabinieri Emanuele Lucentini fu un incidente. Lo riporta oggi il Messaggero Umbria. L’ex carabiniere è in carcere da 5 anni. Il processo si concluse due anni e mezzo fa, con la condanna definitiva di Emanuele Armeni a 18 anni di reclusione per omicidio volontario. L’istanza di revisione del processo è stata depositata in Corte d’Appello a Firenze, dal nuovo collegio difensivo. Il processo, dunque, potrebbe riaprirsi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*