Thyssen 15 anni strage; madre vittima, assassini sono liberi

Thyssen 15 anni strage; madre vittima, assassini sono liberi

Thyssen 15 anni strage; madre vittima, assassini sono liberi

Thyssen 15 anni strage – “Sono passati 15 anni e siamo ancora qua a ripetere le stesse cose, che ci sono ancora degli assassini liberi. Io ce l’ho con chi poteva fare e non ha fatto, con gli assassini che hanno lasciato i nostri figli come carne da macello accettando il rischio, e con lo Stato che gli ha dato la possibilità di andare in Germania senza garanzie che avrebbero pagato per quello che hanno fatto.

Questo disonora l’Italia che non muove un dito per tutelare i lavoratori. Faccio appello allo Stato, ai politici, ci devono dare delle risposte. Noi parenti stiamo morendo piano piano senza che giustizia sia stata fatta”. A lanciare l’accusa è Rosina Platì, una delle mamme delle vittime della Thyssen, alla presentazione delle iniziative delle Settimane della Sicurezza che si aprono domani con la cerimonia per l’anniversario della strage costato la vita a 7 operai.

Fra gli altri eventi dell’iniziativa promossa da Sicurezza e Lavoro, dedicata in particolare alla sicurezza in edilizia e durante Pcto (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) e apprendistato, una cerimonia per le 3 vittime del crollo della gru in via Genova, i gruisti morti nel dicembre 2021. momenti nelle scuole, assemblee dei sindacati edili e il tradizionale trofeo di calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*