Temporale Umbria, danni e disagi, alberi sradicati, treni bloccati, aeroporto chiuso

 
Chiama o scrivi in redazione


Temporale Umbria, danni e disagi, alberi sradicati, treni bloccati, aeroporto chiuso
ph Pro.Civ Collescipoli

Temporale Umbria, danni e disagi, alberi sradicati, treni bloccati, aeroporto chiuso

Violento temporale domenica 30 agosto. Danni e disagi. Il maltempo di ieri in tutta la regione, con forti piogge, ha causato allagamenti nel Perugino e nel Ternano e non solo. Difficoltà ai trasporti: aeroporto chiuso, due treni fermi tra Foligno e Spoleto e strade bloccate. Il volo in arrivo da Catania al San Francesco è stato dirottato allo scalo di Pescara.

Un albero a Terni, in zona Cospea, è caduto su un’auto in sosta, in viale Villafranca. Fortunatamente non si segnalano persone ferite. Molte le chiamate ai vigili del fuoco per piante cadute e rami pericolanti anche in altre zone della regione, a Todi e a Rasiglia per trombe d’aria hanno provocato danni ad abitazione e alla rete elettrica. Interventi anche nel Folignate, a Fondi, presso la forra “fosso dei chiodi”.

Un uomo durante il tentativo di recupero dei due cani da caccia scivolati nella forra è caduto. Fortunatamente la caduta dell’uomo è stata fermata da un tronco e, nonostante tutto, è riuscito ad afferrare entrambi i cani. Un squadra dei vigili del fuoco di Foligno è intervenuta ha effettuato il soccorso con tecniche saf recuperando l’uomo e gli animali.

I vigili del fuoco di Perugia fanno sapere che il telefono suona incessantemente e solo 5 operatori rispondono, tutti gli altri sono fuori per soccorso. Al momento, sono in coda 46 interventi, 7 squadre da 5 persone ciascuna sono uscite dai distaccamenti per danni d’acqua e alberi caduti e piante pericolanti: si tratta di 2 squadre di volontari di Norcia, Sellano Spoleto, Foligno, oltre all’autoscala e due squadre antincendio boschivo

La maggior parte sono nella zona della Valnerina, Preci, Cascia e Norcia, molti anche nella zona di Spoleto.

E proprio a Spoleto un vigile del fuoco, impegnato al laghetto di Campello, per le operazioni di rimozione degli alberi e dei rami caduti è stato aggredito da alcuni calabroni mentre stava lavorando per la bonifica. Il personale sanitario del 118 è stato richiesto direttamente dai colleghi del pompiere che è stato pizzicato dal “cravunaro rosso“. Il vigile punto dai calabroni è stato preso in carico dai sanitari arrivati in ambulanza e trasportato, per accertamenti, al pronto soccorso dell’ospedale San Matteo degli Infermi. L’uomo, pare facesse difficoltà a deglutire, ma le sue condizioni non desterebbero preoccupazioni, in ogni caso è in osservazione.

La strada statale 685 ‘Tre Valli Umbre’ – fa sapere l’Anas – è stata chiusa al transito in entrambe le direzioni al km 20,500, nel comune di Norcia in provincia di Perugia, a causa della caduta rami e piante sulla carreggiata per il maltempo. La circolazione è stata con indicazioni sul posto. Sul posto le squadre Anas e le Forze dell’Ordine per la gestione dell’emergenza e per il ripristino della normale circolazione nel più breve tempo possibile.

I vigili del fuoco di Terni fanno sapere che continuano senza sosta gli interventi in città, molti gli alberi caduti, uno anche in Lungonera Savoia nei pressi di ponte Garibaldi. All’opera i VVF del Comando di Terni in tutta la provincia. Oltre 30 gli interventi sin ora e molte altre richieste da espletare. Alberi rami e pali pericolanti la tipologia più diffusa.

Per Umbriameteo caduti fino a 60 mm di pioggia in poche ore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*