🔴 VIDEO Strage Nuova Zelanda, presunto attentatore inneggia a Luca Traini

Nuova Zelanda, su caricatori e fucili nomi di altri assalitori, c’è Luca Traini

I caricatori delle armi automatiche, usati dai killer, così come gli stessi fucili presentavano vari nomi di personaggi responsabili di uccisioni di stranieri. E’ quanto emerge dalla strage avvenuta in due moschee della città di Christchurch in Nuova Zelanda.

Tra queste il nome di Luca Traini, l’italiano che aveva sparato colpendo alcuni africani a Macerata, Sebastiano Venier, generale veneziano della battaglia di Lepanto che nel XVI secolo vide le forze della Lega Santa infliggere un’importante sconfitta ai Turchi. E anche Alexandre Bissonette che nel 2017 uccise sei persone in una moschea di Quebec City.

Luca Traini, il 29enne autore della sparatoria a Macerata contro migranti del 3 febbraio 2018, è stato condannato a 12 anni per i reati di strage aggravata dall’odio razziale e porto abusivo d’arma.

Rassegna stampa

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*