Si rifiuta di indossare la mascherina e spinge agente a terra

 
Chiama o scrivi in redazione


Senza biglietto e mascherina, impedisce treno di ripartire

Si rifiuta di indossare la mascherina e spinge agente a terra

Commette cinque reati in un quarto d’ora, viene identificato, rintracciato e arrestato. E’ quanto accaduto nella giornata di lunedì scorso a bordo di un treno percorrente la tratta Ancona Roma Termini. Un viaggiatore si è rifiutato di indossare la mascherina, nonostante l’invito del capotreno, che ha poi richiesto l’intervento degli operatori della Polizia Ferroviaria. Una volta giunto nello scalo di Foligno, gli agenti sono saliti a bordo del convoglio e hanno raggiunto il viaggiatore che si è nuovamente rifiutato di mettere la mascherina e di consegnare i propri documenti. Accompagnato negli uffici di polizia, l’uomo ha insultato e spinto gli agenti, colpendone uno che è caduto rovinosamente a terra.

Il viaggiatore, un quarantenne moldavo residente fuori regione, è stato arrestato e dovrà rispondere dei reati di rifiuto di fornire le proprie generalità, oltraggio, resistenza, violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, nonché del reato di interruzione di un pubblico servizio considerato che il convoglio per il suo comportamento è ripartito con circa mezz’ora di ritardo. La successiva udienza direttissima tenutasi presso il Tribunale pensale di Spoleto ha convalidato l’arresto dello straniero. L’uomo è stato anche sanzionato ai sensi della normativa Covid-19.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*