Rapine di falsi operatori delle Forze dell’Ordine, ora anche Polizia

 
Chiama o scrivi in redazione


Controlli stragi sabato sera Perugia, sei patenti ritirate per eccesso di alcol e droga
Controlli Polizia

Rapine di falsi operatori delle Forze dell’Ordine, ora anche Polizia

Avvicinano un’auto e costringono il conducente a fermarsi. Hanno una paletta in mano e si fingono delle Forze dell’Ordine. Una terza rapina, ma ancora una volta solo falsi operatori.

© Protetto da Copyright DMCA

La prima riguardava finti finanzieri, poi finti carabinieri che hanno rapinato due medici senesi una piazzola di sosta lungo il Raccordo all’altezza di Torricella portando via di migliaia d’euro tra orologi, contanti e gioielli rapinati alla dottoressa. I banditi, almeno due, si sono presentati con il volto travisato. Alla richiesta dei documenti avrebbero estratto delle pistole minacciando le vittime della rapina.

Nel terzo colpo erano falsi poliziotti con le pettorine di ordinanza, la paletta e il lampeggiante sull’auto. E’ avvenuto sempre lungo il Raccordo all’altezza della galleria Volumni, tra Piscille e Ponte San Giovanni. In questo caso hanno portato via uno zainetto con pochi contanti. Un perugino 62 anni è stato fatto accostare dai due sedicenti poliziotti.

Il primo caso avvenne il venti novembre, quando la titolare della farmacia di San Martino in Colle viene fermata prima e poi rapinata da falsi finanzieri mentre stava andando a versare l’incasso della giornata.

Le indagini sono in corso da parte dei veri investigatori coordinati dalla procura di Perugia, diretta da Raffaele Cantone. Secondo quest’ultima potrebbe trattarsi di pendolari del crimine in trasferta in Umbria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*