Poco cemento messo alla galleria La Franca, in 10 a processo

Poco cemento messo alla galleria La Franca, in 10 a processo

Poco cemento messo alla galleria La Franca, in 10 a processo

Tutti sono stati rinviati a giudizio. In dieci dovranno così presentarsi davanti al giudice ad aprile 2020 per l’inchiesta sulla costruzione della galleria La Franca, lungo la nuova Val di Chienti, coordinata dal pubblico ministero di Spoleto, Michela Petrini, e condotta dal carabinieri.

Dieci, tra manager e tecnici, saranno processati, a vario titolo, per frode nelle pubbliche forniture (il codice prevede una condanna fino a cinque anni) e per reati ambientali. Ma cade l’accusa di attentato alla sicurezza dei trasporti. Due dei dieci imputati dovranno rispondere solo di reati ambientali.

L’indagine aveva preso il via dalla testimonianza di un operaio trasmessa dalla trasmissione Report. Secondo gli inquirenti la galleria sarebbe stata costruita con spessori di calcestruzzo inferiori a quelli previsti. Prima dell’apertura, vennero rinforzate le strutture “carenti”, si arrivò al collaudo e quindi all’apertura de La Franca.

Commenta per primo

Rispondi