Perugia, spacciava droga col corriere espresso: arrestato studente 27enne

Sequestrati circa 5 kg e mezzo di droga pronta ad essere venduta

Perugia, spacciava droga col corriere espresso: arrestato studente 27enne

Sequestrati circa 5 kg e mezzo di droga pronta ad essere venduta

Di Rossano Pastura
Aveva escogitato un sistema di consegna di marjuana e hashish a domicilio servendosi di ignari operatori di servizi di corriere espresso. Ma il trucco è stato scoperto e l’uomo, dopo un’accurata e celere attività investigativa, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Perugia, diretta da Gianluca Boiano. Si tratta di uno studente di 27 anni, residente nel centro storico di Perugia, arrestato ieri sera presso la sua abitazione, colto in fragranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il pusher, infatti. si serviva di varie ditte di consegna espressa a cui affidava dei pacchi ben confezionati, utilizzando come mittente della spedizione un nome fittizio. L’operazione ha preso il via a seguito di un arresto per droga avvenuto in un’altra località. Durante questa operazione, infatti, è stato trovato un pacco contenente droga inviato da Perugia. Gli investigatori, ripercorrendo a ritroso la spedizione della confezione, hanno individuato l’indirizzo del mittente ed iniziato i controlli che hanno portato all’arresto del giovane.

Capo squadra mobile, Gianluca Boaiano

Ed era a questo punto che gli agenti, tenendo sotto controllo l’abitazione, coglievano il 27enne sul fatto mentre consegnava ad un ignaro corriere 20 plichi contenenti, in confezioni di vario peso, quasi un chilogrammo e mezzo di marjuana destinata ad altrettanti consumatori di varie località italiane.

La perquisizione dell’appartamento abitato dallo “studente” ha consentito agli agenti della Polizia di trovare circa 3 kg di marijuana e 1Kg di hashish nascosti in un ripostiglio. Oltre alla droga, nell’abitazione è stato rinvenuto tutto il materiale utile al confezionamento: una macchina per sottovuoto, nastro isolante, carta da imballaggio pluriball, pellet di schiuma e bustine di zucchero monodose necessarie a riempire le confezioni.

A questo punto per l’uomo, dopo gli accertamenti di rito, veniva disposto l’arresto da parte del P.M. di turno presso la Procura perugina e condotto nel carcere di Capanne con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio. La polizia sta ora conducendo degli approfondimenti di indagine per chiarire la posizione di altri studenti presenti nell’abitazione dello spacciatore, apparentemente estranei ai fatti, e sui destinatari dei plichi pronti alla spedizione.

Sostanze stupefacenti e materiale per imballaggio sequestrati
Sostanze stupefacenti e materiale per imballaggio sequestrati

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*