Pattuglie in strada contro le “stragi del sabato sera”, tre patenti ritirate

controlliPOLIZIAsabato sera(UJ.com3.0) PERUGIA – Tre patenti ritirate e una patente straniera contraffatta sequestrata. E’ questo il risultato di una serie di controlli notturni della Polizia Municipale di Perugia, svolti nella notte fra sabato e domenica, nell’ambito di attività di controllo e prevenzione legata al consumo di alcol. Gli agenti hanno controllato 25 autovetture e i loro rispettivi conducenti. La prova dell’etilometro non è stata superata da tre giovani ragazzi, due uomini e una donna, tutti con un tasso alcolemico rilevato fra 0.8 g/l e 1.5 g/l (grammi per litro di sangue). Le persone trovate positive all’alcoltest sono state denunciate alla Competente Autorità Giudiziaria. Per tutte è scattato il ritiro della patente, oltre alla decurtazione di dieci punti. I veicoli condotti sono tutti stati affidati in custodia, secondo le indicazione fornite dagli stessi trasgressori.

La prima fase dei controlli condotti dagli uomini del Comandante, Col. Nicoletta Caponi, passa attraverso il precursore, una specie di torcia dove le persone soffiano e che si colora a seconda del tasso alcolemico ipotizzato. Verde per chi è a posto, arancione per i “borderline” e rosso per i casi più seri. A seconda dell’esito, si passa al successivo accertamento con etilometro che, dopo due prove, sancisce con certezza il tasso alcolemico. Il minimo consentito è 0.5 g/l, ma non per i neopatentati che devono avere un tasso pari a zero.  Le sanzioni amministrative riguardano la fascia  fra 0.5 g/l e 0.8 g/l. Oltre lo 0.8 si va sul penale e, quando il tasso alcolemico supera la soglia di 1.5 g/l ed il conducente è anche proprietario del veicolo, si procede al sequestro dello stesso.

Nella rete dei controlli è anche incappato un trentatreenne ecuadoregno che ha esibito alla pattuglia operante una patente di guida riferibile allo Stato dell’Ecuador risultata contraffatta e quindi sottoposta a sequestro. Lo straniero è stato denunciato per guida senza patente e falsità materiale in autorizzazioni amministrative.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*