Morte di Guido Conti, due nuovi testimoni, sono due colleghi

 
Chiama o scrivi in redazione


Morte di Guido Conti, due nuovi testimoni, sono due colleghi

Morte di Guido Conti, due nuovi testimoni, sono due colleghi

Nuovi elementi emergono nell’inchiesta per la morte di Guido Conti, ex comandante umbro del corpo forestale dello Stato. La Procura di Sulmona ha chiesto di chiudere il caso archiviandolo come suicidio ma la famiglia ha depositato una nuova opposizione alla richiesta di archiviazione. Lo riporta oggi il Corriere dell’Umbria. Due testimoni da sentire ci sarebbero. Si tratta di due due colleghi con cui il generale aveva parlato negli ultimi giorni di vita.

L’avvocato della famiglia elenca tre utenze telefoniche ancora da identificare. I numeri in tutti i tre casi erano entrati in contatto col telefono del generale poco prima che fosse ritrovato morto. Conti a pochi giorni dalla morte era stato visto litigare animatamente al telefono. Da qui la richiesta di aprire un nuovo supplemento di indagini per istigazione al suicidio. Il gip di Sulmona, Marco Billi, ha fissato l’udienza per il 18 novembre.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*