La Foresta che avanza e CasaPound denuncia il degrado che regna al Caos

La Foresta che avanza e CasaPound denuncia il degrado che regna al Caos

da Piera Mariotti (Resp. Foresta che Avanza Umbria)
La Foresta che avanza e CasaPound denuncia il degrado che regna al Caos
La Foresta che Avanza, gruppo ambientalista di CasaPound Italia, denuncia nuovamente la situazione di abbandono e degrado presente all’interno del polo culturale ternano, nonostante la precedente  segnalazione avvenuta nell’agosto del 2018.

La gestione dell’area, assegnata tramite bando nel 2014 per la seconda volta all’Ati con a capo la società Indisciplinarte, continua ad essere negligente sull’aspetto della cura  degli spazi dedicati alle esposizioni, al verde ma soprattutto al laghetto che ospita delle tartarughe d’acqua.

I muri sono pieni di scritte e disegni di cattivo gusto, la presenza a terra ed in acqua di bottiglie di vetro, scatoloni ed altri rifiuti rendono il Caos un luogo inadatto a famiglie e bambini e rappresentano un pessimo biglietto da visita per la Città di Terni.

Il wi-fi gratuito ha trasformato l’area in punto di aggregazione massiccia di immigrati a qualsiasi ora della giornata. Per questo motivo, La Foresta che Avanza chiede nuovamente all’Amministrazione comunale di monitorare con maggiore attenzione tale situazione di abbandono e degrado, oltre ad esortare gli attuali gestori a provvedere quanto prima alla sistemazione dell’intera area, con particolare attenzione al laghetto, al fine di rendere possibile la vita acquatica degli animali che sono al suo interno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*