Inglese condannato per pedofilia trovato in vacanza a Perugia

Preso latitante che si nascondeva tra le montagne svizzere

Inglese condannato per pedofilia trovato in vacanza a Perugia

Un uomo di origini inglesi, ma con residenza in Francia, condannato a 5 anni di carcere più 4 di pena alternativa per essere considerato responsabile di pedofilia, è stato rintracciato dalla Squadra Mobile in un noto albergo del centro storico dove si trovava per una breve vacanza di tre giorni in compagnia della moglie, anch’essa britannica, studentessa, con la quale è sposato da due anni.

La Corte d’Appello, su conforme richiesta della Procura Generale, ha convalidato l’arresto eseguito il 28 dicembre scorso dal personale della Questura di Perugia nei suoi confronti.

E’ accusato dall’autorità giudiziaria del Regno Unito di cinque reati di natura sessuale con minori e due reati di sottrazione di minorenne, ricercato con segnalazione della “Bristol Crown Court” per l’esecuzione della residua pena di 15 mesi di reclusione, (sentenza complessivamente di 5 anni di reclusione oltre successivi 4 anni di pena alternativa, scontata già in gran parte), a lui inflitta con sentenza della “Lewes Crown Court” dell’East Soussex.

L’uomo è in possesso di un permesso di soggiorno rilasciato ai cittadini britannici a seguito della brexit, lavora in una fabbrica che produce parti di ricambio per autovetture. La Corte d’Appello ha disposto la scarcerazione del cittadino inglese con l’obbligo di dimora nel comune di Perugia e di presentazione giornaliera all’autorità di pubblica sicurezza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*