Incidente sul lavoro a Valfabbrica, omicidio colposo, in due rischiano il processo

 
Chiama o scrivi in redazione


Incidente sul lavoro a Valfabbrica, omicidio colposo, in due rischiano il processo

© Protetto da Copyright DMCA

L’ipotesi di reato è quella dell’omicidio colposo. Un incidente sul lavoro causò la morte dell’operaio di 55 anni, Nassor Naceur, avvenuto il 21 luglio 2017 in un’azienda a Valfabbrica. La procura di Perugia ha chiesto il giudizio a carico dell’amministratore delegato e del responsabile del Servizio prevenzione e protezione dell’azienda in cui lavorava l’operaio.

L’uomo rimase schiacciato da un rotolo di acciaio all’interno della Profilumbria, azienda che opera nella produzione dei profilati metallici a freddo. Morì per schiacciamento dopo essere rimasto incastrato nelle spire di una bobina.

Secondo la procura ci sarebbero state delle violazioni nelle regole in materia di sicurezza. A far scattare l’allarme, alle 14.05, alcuni colleghi, che si sono subito messi in contatto con la centrale operativa del 118. I sanitari arrivati sul posto, purtroppo, hanno soltanto potuto constatare il decesso dell’operaio. Sul posto anche i vigili del fuoco e carabinieri.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*