Il Parco Verbanella di Perugia, un posto frequentato anche da minori


Scrivi in redazione

Il Parco Verbanella di Perugia, un posto frequentato anche da minori

Il Parco Verbanella di Perugia, un posto frequentato anche da minori. Con l’operazione antidroga Fonti di Veggio conclusa dalla polizia nei giorni scorsi, si è dato un duro colpo allo spaccio di droga al dettaglio nel Parco della Verbanella. L’area verde, che si trova nei pressi della stazione Ferroviaria e a pochi passi dal liceo artistico Bernardino di Betto, è spesso frequentata da minorenni.

L’operazione della Polizia ha così messo in sicurezza tutta l’area che era diventata un pericolo, non solo per i ragazzi che frequentano l’istituto, ma anche per anziani che vi passeggiano e famiglie con bambini che decidono di trascorrere qualche ora.

LEGGI ANCHE: Stop alla droga, Questore Perugia, Parco della Verbanella restituito alla città

Il parco negli ultimi tempi era praticamente occupato da spacciatori che smerciavano eroina e marijuana in qualsiasi ora del giorno e della notte, anche in caso di condizioni climatiche avverse. I 25 stranieri arrestati avevano, infatti, occupato le zone realizzando un’attività di spaccio rivolta ad un numero indeterminato di assuntori. La droga veniva nascosta in buche ricavate per terra nel parco, in cespugli o muretti di recinzione o negli indumenti degli spacciatori quando si trattava di quantità minori.

Il parco adesso è stato bonificato, l’area è stata ripulita dalla droga e potrà ritornare ad essere fruibile da i cittadini di Perugia. Il Questore di Perugia, Giuseppe Bisogno, ha lanciato un messaggio ai cittadini: «Il parco della Verbanella non deve essere in mano agli spacciatori. La città deve appropriarsi del parco della Verbanella, non dobbiamo consentire l’accesso agli spacciatori perché il parco è stato bonificato e deve tornare in possesso della città e dei suoi residenti. Mi auguro che dopo queste operazioni la gente abbia più fiducia nelle Istituzioni, nelle Forze dell’Ordine e nella Magistratura».

L’ammistrazione di Perugia a seguito della maxi operazione ringrazia gli uomini del Servizio Centrale Operativo e della squadra Mobile della Questura di Perugia, nonché la Magistratura, per l’importante sforzo e il significativo risultato raggiunto. L’area della Verbanella è da tempo intenzionata dalle stesse forze dell’ordine e dall’amministrazione comunale. Su di essa si stanno mettendo in piedi iniziative, anche con la collaborazione delle associazioni e degli stessi cittadini, proprio con l’obiettivo di recuperare il parco ad una fruizione adeguata da parte della collettività. Con l’aiuto di alcune associazioni il territorio verrà anche presidiato per evitare il ritorno degli spacciatori. 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*