Fuma sigaretta e il pigiama va a fuoco, ustionata ad Assisi

Fuma sigaretta e il pigiama va a fuoco, ustionata ad Assisi

Stava fumando una sigaretta sul terrazzo della sua camera di degenza la donna rimasta ustionata attorno alle 4 del mattino del 2 novembre all’ospedale di Assisi. I sanitari, accorsi appena è scattato l’allarme antincendio, le hanno subito prestato le prime cure, posizionandole sul corpo teli di cotone bagnato e mettendole una maschera di ossigeno dopodiché è stata subito trasportata all’ospedale di Perugia in gravissime condizioni. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, mentre fumava la sigaretta un lembo del pigiama avrebbe preso fuoco.

Sulla base dei primi rilievi dei medici del pronto soccorso – che hanno richiesto la consulenza dei dermatologi – la donna avrebbe riportato ustioni per circa l’ottanta per cento del corpo. Per questo motivo è stata trasferita al centro grandi ustionati del Sant’Eugenio di Roma. A constatare le condizioni gravissime della donna è stato il dottor Francesco Lanza della struttura di dermatologia del Santa Maria della Misericordia di Perugia, che ha prontamente provveduto a reperire un contatto con il Sant’Eugenio di Roma, dove appunto la donna è stata trasferita nella prima mattinata di sabato.

correlati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Solve : *
11 × 9 =