Ferito in un canyon, difficile intervento in Forra in Abruzzo, Soccorso Alpino impegnato

Ferito in un canyon, difficile intervento in Forra in Abruzzo, Soccorso Alpino impegnato

Ferito in un canyon, difficile intervento in Forra in Abruzzo, Soccorso Alpino impegnato

Quaranta uomini del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico Abruzzo, giunti anche da Marche, Molise e Umbria, sono impegnati nel
recupero di un escursionista rimasto ferito ad una gamba. L’allarme è stato dato ieri sera al Soccorso Alpino Abruzzo dai familiari di uno degli escursionisti.

L’uomo fa parte di un gruppo di cinque escursionisti romani partiti ieri mattina attrezzati con mute e caschi, per attraversare la forra di Selva Romana e che durante il percorso, molto probabilmente, hanno perso l’orientamento e si sono ritrovati nella forra dell’Avello.

Ricevuto l’allarme sono partiti i soccorsi del Cnsas con tecnici alpini, la squadra forre e la squadra alpini. Due degli escursionisti, intorno alle 2 della notte, sono riusciti ad uscire dalla forra e sono stati subito recuperati dai soccorritori: entrambi sono in buone condizioni di salute.

Gli altri due sono rimasti tutta a notte con l’escursionista ferito. Anche gli uomini e donne del Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU) sono impegnati nel soccorso.

Le operazioni di soccorso, coordinate dalla Prefettura di Chieti, vedono la partecipazione di Carabinieri Forestale, Vigili del Fuoco, 118, uomini del Parco Nazionale della Majella.

Commenta per primo

Rispondi