Due alpinisti salvati durante la notte, uno era scivolato a causa del ghiaccio


Scrivi in redazione

Due alpinisti salvati durante la notte, uno era scivolato a causa del ghiaccio

Si è svolto nella notte un complicato intervento per il Soccorso Alpino e Speleologico Umbria (SASU), sul Monte Vettore, nella zona in prossimità di Forca Viola, all’interno dell’omonimo canalone. Si tratta del recupero di due alpinisti – T.A. e S.A. della provincia di Forlì Cesena – di cui uno scivolato a causa del ghiaccio per circa 100 metri nel canalone, che ha riportato un politrauma e principio di congelamento.

Allertato dai Carabinieri di Norcia alle 22:00, il Soccorso Alpino e Speleologico Umbria ha inviato tre squadre provenienti da Spoleto e Terni composte da tecnici e sanitari ed ha richiesto il supporto dell’elicottero dotato di visori notturni dell’Aeronautica Militare di base a Cervia. Mentre una parte dei soccorritori equipaggiata con assetto alpinistico, piccozze e ramponi, risaliva il Monte Vettore per raggiungere quota 2000 metri, l’altra veniva imbarcata sull’elicottero.

Raggiunto il punto dove si trovavano i due alpinisti, l’elicottero, dopo avere effettuato manovre in overing, li ha recuperati e trasportati all’ospedale di Perugia. All’infortunato ed il suo compagno sono stati applicati presidi per contrastare l’ipotermia e sono stati costantemente monitorati dai sanitari del SASU.
Durante le operazioni, i Carabinieri di Norcia sono stati in stretta comunicazione con il SASU.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*