Daspo urbano per un albanese, vendeva droga vicino scuole, terminal bus, treni e minimetrò

Daspo urbano per un albanese, vendeva droga vicino scuole, terminal bus, treni e minimetrò

Daspo urbano per un albanese, vendeva droga vicino scuole, terminal bus, treni e minimetrò

Il Questore della Provincia di Perugia, Fausto Lamparelli ha emesso un “Daspo urbano” nei confronti di un soggetto di un albanese di 44 anni, indagato per spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività d’indagine svolta per mesi dal Nucleo Decoro Urbano della Polizia Locale, ha permesso di accertare che l’attività illecita si svolgeva nelle aree limitrofe alla stazione di Fontivegge, dove la Polizia Locale ha proceduto anche a diversi sequestri di sostanza stupefacente, ceduta dall’albanese.

Considerato che nell’area dove è svolto lo spaccio sono presenti istituti scolastici e di formazione professionale nonché il terminal degli autobus, dei treni e del minimetrò, di cui si servono quotidianamente gli studenti, il provvedimento del Questore ha vietato all’uomo per 2 anni, lo stazionamento in Piazza del Bacio, piazza Vittorio Veneto e Piazza Vassalli.

L’inottemperanza al provvedimento è punita con la reclusione da 1 anno a 3 anni e la multa da euro 10.000 a euro 24.000. Questo provvedimento è l’ennesima dimostrazione dell’assidua attività della Polizia di Stato e della Polizia Locale di contrasto al degrado e alla criminalità nell’area di Fontivegge, a tutela della sicurezza dei cittadini ed in particolare delle giovani generazioni che fruiscono dei servizi che la città mette loro a disposizione.

1 Commento

  1. uno spacciatore straniero incallito punito come chi dice una parolaccia allo stadio. Ma dove vogliamo andare? E piangiamo di parlare male di paesi stranieri molto più avanzati di noi.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*