Coronavirus, in Umbria aumentano i guariti, meno ricoverati in terapia intensiva

 
Chiama o scrivi in redazione


Coronavirus, in Umbria aumentano i guariti, meno ricoverati in terapia intensiva

Più tamponi, l’11% in più rispetto al giorno precedente. Sono 11.809 i tamponi eseguiti alla data del 4 aprile 2020 in Umbria. I casi positivi aumentano di conseguenza: + 2,6% rispetto al valore precedente. Sono 1.210 i positivi al coronavirus in Umbria. Il valore è totale, nel senso che comprende il numero dei deceduti e il numero del guariti. Il numero dei positivi attuali, in realtà è di 1.130 (il numero di coloro che hanno ancora il virus, escluso, quindi, i guariti e i morti).

L’aumento dei positivi non deve far pensare male. E’ solo un piccola quantità rispetto ai numeri che abbiamo visto nelle settimane scorse e confrontando con il numero dei guariti, si può interpretare che siamo sulla buona strada. I numeri parlano!

Sono 39 guariti al 4 aprile, + 9 rispetto al giorno precedente. Di questi 26 (+6) in provincia di Perugia e 13 (+1) in provincia di Terni. Aumentano i clinicamente guariti, cioè coloro che non hanno più sintomi, ma risultano ancora positivi al tampone.  In totale sono 203 (+11), di cui 156 (+16) in provincia di Perugia e 47 (-3) in provincia di Terni.

Le persone in isolamento domiciliare si riducono di conseguenza. Alla data del 4 aprile sono 4158, valore che è sceso di 78 rispetto al giorno prima, quindi 3.391 in provincia di Perugia (-19) e 767 (-59) in provincia di Terni. Dei 4.158 in isolamento sono compresi quelli in isolamento domiciliare con sintomi e quelli senza sintomi, che possono anche essere negativi al tampone. I sintomatici sono 1884, un leggero aumento di 22 rispetto al giorno precedente. Gli asintomatici sono 2.274, il numero che scende -100 rispetto al 3 aprile. Le persone uscite dall’isolamento sono dall’inizio dell’epidemia 5.415 (+315 rispetto al giorno prima).

Il numero dei ricoverati scende. Sono 211 le persone in ospedale (due persone in meno rispetto a ieri), scendono anche le persone in terapia intensiva (valore che si riflette anche su scala nazionale). Per la prima volta in Italia, ieri abbiamo avuto un numero negativo di persone ricoverate in intensiva (-74). Tornando all’Umbria i ricoverati in intensiva sono 44 (-3). I morti purtroppo aumentano. Al 4 aprile sono 41 le persone che non ce l’hanno fatta, + 2 rispetto al giorno precedente, di cui 14 morti all’ospedale di Perugia, 4 a Città di Castello, 5 a Pantalla, 12 a Terni e poi ancora 1 nel nosocomio di Foligno, 1 a Orvieto e 1 a Spoleto.

La città con più casi positivi al 4 aprile rimane Perugia, con 317 (10 guariti, 5 morti, 34 ricoverati e 257 persone in isolamento), seguita da Città di Castello con 102 positivi (3 guariti, 9 deceduti, 21 ricoverati e 67 in isolamento domiciliare). La Terza città è terni con un numero molto inferiore rispetto a Perugia. Nella città dell’acciaio i positivi sono 97 (7 guariti, 2 morti , 10 ricoverati e 77 in isolamento domiciliare. Gubbio 66, Orvieto 49, Foligno 33, Corciano 32, Spoleto 27, Bastia e Assisi 25 positivi, Umbertide e Torgiano 22, Castiglione del Lago 21, Città della Pieve 20. Tuttigli gli altri comuni dove si registrano dei positivi hanno un valore sotto al 20.



 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*