Cinghiali causa di molti incidenti, Coldiretti chiede intervento regione

L’invasione degli ungulati provoca in Umbria milioni di euro di danni

Cinghiali causa di molti incidenti, Coldiretti chiede intervento regione

PERUGIA – Le sempre più frequenti notizie di stampa che riferiscono di incidenti stradali causati da cinghiali o della loro vicinanza ai centri abitati, non fanno che confermare l’escalation di una specie che da anni distrugge quotidianamente anche il lavoro di molte imprese agricole umbre. È quanto afferma la Coldiretti regionale, nel ribadire che si tratta ormai di una problematica di tutta la collettività, che coinvolge non solo l’economia agricola ma anche la sicurezza dei cittadini.

Proprio nei giorni scorsi Coldiretti Umbria è tornata a chiedere alla Regione, nuovi interventi per il contenimento dei cinghiali, che distruggono le coltivazioni e mettono a rischio la sicurezza del territorio.

Gli agricoltori – spiega Coldiretti – continuano a lamentare criticità che si protraggono da troppo tempo, ma sono anche decisi a garantire lo sviluppo agricolo, producendo cibi di eccellenza che fanno del comparto un volano dell’economia regionale.

L’invasione degli ungulati – sottolinea Coldiretti – provoca in Umbria milioni di euro di danni; occorre quindi, prendendo ancor più coscienza della gravità della situazione, utilizzare tutti i possibili strumenti di intervento, superando anche ogni complicazione di ordine burocratica e gestionale. È indispensabile infatti – conclude Coldiretti – governare il fenomeno per controllarlo e mettere in sicurezza il lavoro delle imprese e l’incolumità di tutti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*